My title page contents

Speaker Bluetooth

Riflessioni

1byonefront

Oggigiorno vediamo un bel po’ di ragazzi che girano coi loro begli altoparlanti Bluetooth, ma sono per lo meno decenti? Oppure sarebbe più saggio spendere quel denaro in altri dispositivi?

Cercheremo di rispondere a queste due domande tramite questa “recensione”.

PREMESSA

Estatica ha in primis il dovere di informare, il secondo dovere è quello di proporre una cultura di ascolto, che si badi bene non vuol dire imporre il proprio gusto, ma semplicemente far riflettere e porre una linea di demarcazione (anche tecnica) tra ciò che è definibile come ben suonante e cosa invece non lo è e meriterebbe solo la sua fuoriuscita dal mercato (che ahinoi è più in mano alle industrie di moda che a chi pone l’acustica come suo punto focale).

Tra le varie mode ci sono questi altoparlanti Bletooth portatili.

La giovane azienda 1byone mi ha chiesto se ero interessato a recensire i suoi prodotti, personalmente li avevo avvisati del destino già scritto dalla fisica che li attendeva.

Vi sia da monito: non tutto ciò che esiste, qualora inventato dall’essere umano, ha diritto di esistere; la categoria di altoparlanti Bluetooth fa parte di questi oggetti, dato che sono l’ultimo scalino di regressione dell’ascolto.

Francamente mi sono stufato di quelli che dicono: “per quel che costa”, per quel che costano una cuffia di pari prezzo suona meglio; “per quello che ci devo fare” peccato che l’orecchio sia il senso più sviluppato nell’essere umano; “ma io voglio”, l’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re… è l’atteggiamento del consumatore o del moccioso, a voi la scelta.

RINGRAZIAMENTI

Questa volta ringrazio voi lettori, questo articolo esce a ridosso dei primi 1000 likes su Facebook per Estatica, questo scritto vuole ringraziarvi per il riconoscimento di serietà e professionalità che ci donate, serietà e professionalità che ci porta anche ad assumere posizioni scomode come questa, ma daltronde come avete sicuramente imparato tutti: “funzionare non equivale a suonare”, molti mi ricordano che in effetti è una frase che uso da anni.

PACKAGING

Il packaging è essenziale una scatola che contiene l’altoparlante BT, il cavo USB e il moschettone (not for climbing) per agganciarlo allo zaino o alla cintura.

1byoneside

DESCRIZIONE

In questo specifico caso l’altoparlante in questione è anche wather-resistent e tra i materiali vi sono una gomma anticaduta e parti metalliche.

Inolre oltre al collegamento in Bluetooth vi è anche la possibilità di leggere musica direttamente da una scheda MicroSD oppure direttamente dal computer grazie al collegamento cia USB.

Tra i formati supportati vi è anche il formato FLAC.

Il prodotto si presenta bene, e per le giovani generazioni pare pure accattivante, dato che è carino, piccolo e trasportabile.

L’ASCOLTO

Il fatto divertente è che per elencare tutte le varie problematicità di questi affarini non servono nemmeno cissà quali test, basta ascoltarli e ci si accorge in maniera immediata come essi siano totalmente inadeguati allo scopo.

I bassi non ci sono ci sono delle frequenze spernacchianti che hanno ben poco a che vedere con i bassi, ma all’orecchio abituato allo schifo sembrano bassi.

I medi sono inconsistenti e gli alti inestenti.

Tutto è altamente disturbato e buttato assieme come se fosse un minestrone in una pentola, con la sola differenza che il minestrone è ottimo e gustoso.

Insomma come tutti gli altri fa schifo.

TEST

thd1by rispfreq1by

I test mostrano in forma grafica il pessimo sonoro.

Risposta in frequenza instabile con totale perdita di qualsivoglia basso.

Risposta in fase estremamente disturbata.

THD all’1% solo a volumi molto bassi.

Noise sempre presente.

Risposta all’impulso molto lenta, con impulso che si perde in un noise molto elevato.

Tutte le misure sono fatte in campo ultracìvicino … giusto per non farsi altre risate guardandoli.

CONCLUSIONI

Onestamente parlando mi importa molto il fatto che questi cosi siano venduti in tutto il mondo… mi interessa perchè mostrano come le epidemie non sono solo quelle delle malattie, ma sono anche quelle che ammorbano la società ed il mercato. Qualche anno fa tali produttori sarebbero stati dichiarati quali Untori. Oggi sembra quasi vietato tanto che c’è chi gli ha dato un voto addirittura superiore ai 9/10. Evidenze tecniche portano questa testata a dare un voto prossimo al meno infinito, col consiglio a questo produttore di continuare a fare bilance ed altri ammenicoli che nulla centrano con l’audio e di lasciare l’audio a chi sa cosa fare per non rovinare la musica e le nostre orecchie.

Allo stesso prezzo o quasi ci sono cuffie molto migliori, che fanno notare le differenze tra un mp3 ed un flac, fanno appassionare alla musica e fanno scoprire un mondo; questi altoparlanti BT non fanno scoprire nulla ed equivalgono a buttare poco meno di 25€ ai maiali… ben si noti che nel caso in cui l’altoparlante costasse 200 euro sarebbero 200€ buttati ai maiali.

Insomma l’audio è una cosa seria non si può lasciare in mano ad incompetenti, nè produttori, nè recensori.

RIFLESSIONI FINALI

Se da un certo punto di vista ho solo perso tempo dietro a questo coso, da un altro punto di vista sono contento di averlo recensito… onestamente parlando non se ne può più di quelli che da incompetenti recensiscono bene ogni coso che gli capita a tiro, ammettano la loro incompetenza e se hanno qualcosa da ridire su tale mia definizione verso di loro, mi elenchino pure i loro progetti acustici degli ultimi 5 anni.

Non se ne può più nemmeno di obrobri sonori… oggi dicevo con un mio amico (ha scoperto il mondo dietro l’audio partendo da una buona cuffia di 30 euro… oggi ha un impianto degno di nota ed è estremamente felice dei soldi spesi per un audio di qualità) “non è che mettendo un risuonatore all’interno di una cariola di letame oteniamo un diffusore acustico”.

Se siete giovani o giovanissimi prendete delle buone cuffie e le canzoni vi parleranno veramente.

Sul tubo probabilmente uno di questi “recensori” per caso, mi scriveva pubblicamente che alle persone non interessa scoprire un mondo musicale… bene il fatto è essenzialmente diverso: alle persone finchè non gliene parli, non interessa; quando invece se ne parla rimangono affascinati… forse perchè la musica parla all’anima umana da sempre? Tuttavia scoperta la qualità nesuno torna indietro.
Da notare che le tutto ciò che ho scritto vale per si l’altoparlante di 1byone, ma è applicabile a tappeto su tutti questi altoparlanti bluetooth portatili.

RIFLESSIONI FORMATO VIDEO

2 votes