Home / Focus / GTX 1080 e UHD, possibile tenere un framerate di 60 FPS medi? Consigli sui setting.

GTX 1080 e UHD, possibile tenere un framerate di 60 FPS medi? Consigli sui setting.

L’intento dell’argomento che andiamo a trattare in questo articolo non è affermare che una GTX 1080 possa tranquillamente reggere una risoluzione come la 3840x2160p, ma fornire all’utente una guida su come analizzare nel complesso il “sistema immagine” attraverso l’analisi di alcune impostazioni hardware, che possano guidarvi verso un minor assorbimento delle stesse della potenza di calcolo della GPU. Riuscendo, con piccole rinunce qualitative, ad avere comunque un ottimo risultato visivo ma senza rinunciare ad un framerate interessante?
Nell’articolo leggerete le impostazioni che ho utilizzato per raggiungere, dove possibile, i 60 frame di media, con minimi comunque intorno ai 45 FPS. Ovviamente in alcuni giochi si riesce ad avere un ottimo framerate già semplicemente rinunciando al AA, in altri invece bisogna per forza scendere a grossi compromessi.

La nostra opinione è che quando si sceglie una risoluzione bisogna raggiungere i 60 FPS ad ultra in tutti i tripla A, ma il compromesso può essere bello e soprattutto può farvi risparmiare tanti soldi.

Per alcuni giochi troverete anche dei video dopo la mia ottimizzazione.

NB: le immagini non sono state acquisite direttamente, ma filmate con dispositivo esterno per evitare di pesare sulle prestazioni del sistema.

NB 2: Sulla sinistra trovate l’immagine POST ottimizzazione, sulla destra il gioco ad ultra.

Crysis 3.

Cominciamo da uno dei giochi meglio ottimizzati, ancora oggi con una delle grafiche migliori, il buon “vecchio” Crysis 3. Molto semplice da ottimizzare e con una perdita a livello visivo pienamente accettabile considerando il bost in prestazioni. Le ombreggiature da sole pesano quasi 15 FPS di media sulle prestazioni della scheda video, abbassando poi il post processing ad elevato riusciamo a portare il frame rate medio sopra i 60 FPS, volendo però questo è utilizzabile anche a ultra, ma per tenere sempre i 60 FPS medi vi consiglio di settarlo cosi come ho fatto io.

 

 

The Witcher 3.

Uno dei titoli che prediligo insieme a Crysis 3, per la cura della grafica, è sicuramente The Witcher 3. Esso ci ha abituati ad una grande richiesta in termini di potenza grafica per poterlo fare girare, soprattutto in UHD. Il gioco utilizza l’effetto Nvidia Hairworks, essa da sola prende una decina di FPS medi, quindi, è stata la prima impostazione che sono andato a modificare. Come in precedenza ho portato le ombre da ultra ad alto e impostato ad alto la distanza di visualizzazione della vegetazione. Cosi facendo abbiamo un bost di ben 20 FPS medi guadagnati, con una grande costanza nel frame rate.

The Division.

Per i nostri test abbiamo preso ad esempio tutti quei giochi considerati “mattoni”, tranne Battlefield 1 che, però, necessita di ottimizzazioni per girare a 60 FPS. Con The division nonostante i tanti cambiamenti, agendo su ombre, effetti di illuminazione, nebbia volumetrica e tutto il resto, il gioco rimaneva comunque sotto i 52 medi. Anche con impostazioni globali su ALTO la storia cambiava veramente di poco. Cosi per farlo girare sono dovuto scendere veramente a grossi compromessi, settando le impostazioni globali su medio per avere un frame rate di 60 FPS medi e buoni minimi. Onestamente, a nostro giudizio, questo non è concepibile se si vuole giocare in “4K”, anche se bisogna sottolineare che è l’unico dei “mattoni” che ho provato che necessita di cosi tante rinunce.

Rise of the Tomb Rider.

TR è stato molto ostico da far girare, il gioco con tutto al massimo senza AA gira su 43 FPS di media con cali fino a 16, troppo pesanti per definirlo giocabile. Cosi abbiamo pensato di diminuire le ombre e l’Ambient occlusion per cercare di garantire un frame rate costante sopra i 60 FPS, ma non è bastato. Modificando solo queste due impostazioni il frame rate è migliorato mediamente di 15 FPS. Cosi abbiamo agito anche sulla qualità dei riflessi, per evitare bruschi cali di FPS, disattivato gli effetti secondari di Bloom e l’effetto mosso (mai gradito). Solo cosi siamo riusciti ad ottenere un frame rate intorno ai 60 FPS di media. Portando inoltre l’effetto PureHair su ON si prendono altri 3 FPS di media che non guastano.
Il gioco comunque rimane un bel mattone da far girare a 2160p, ma ci si potrebbe accontentare 🙂

Battlefield 1.

BF1 è il gioco più leggero tra quelli presi in considerazione in questo articolo, nonostante questo non è meno rognoso degli altri, infatti le continue esplosioni e la quantità di player costringono comunque a qualche modifica dei settaggi per evitare drop nei momenti più concitati della battaglia. Agendo sugli effetti di illuminazione e sull’impostazione Mesh per guadagnare circa 8 FPS di media, si intacca solo minimamente la qualità generale ma si garantisce un buon frame rate.
Da multi player è decisamente importante giocare con un frame rate alto, per questo, consigliamo, nel caso vi troviate in queste situazione di impostare tutte le impostazioni su alto, tranne le texture e il filtraggio di queste.

 

Batman Arkham Knight.

All’uscita i problemi di ottimizzazione di questo gioco lo hanno molto penalizzato, nonostante questo, però meritava di essere “giocato” vista la qualità generale della trama. Ora buona parte di questi problemi sono svaniti, ed è giocabile anche in UHD se si è disponibili a qualche piccola rinuncia. Anche questo titolo vanta degli effetti proprietari Nvidia che però in UHD non sono utilizzabili. Disattivandoli infatti si ha un bost di ben 15 FPS sui medi e ben 23 FPS sui minimi!

Conclusione.

Scopo finale di questo focus, come detto, non era affermare che una sola GTX 1080 potesse sfidare la risoluzione UHD, che come tutti sappiamo vanta quattro volte i pixel del classico FHD, ma ispirare un pò di curiosità nei giocatori nella ricerca personale, di volta in volta, dei setting più adatti al vostro sistema. Quello che ho fatto io con questo piccolo articolo è infatti applicabile a qualsiasi GPU e a qualsiasi risoluzione, ovviamente rimanendo nei limiti del fattibile e non dei miracoli, quindi, non di certo con una GT 720 in 8k.

Siate curiosi e dedicate un po di tempo a scegliere da soli i setting grafici dei vostri giochi, potreste rimanere sorpresi come con piccole perdite in termini di qualità grafica potrete invece migliorare il frame rate medio