Home / Focus / Intel Optane 32 Gb PCI-E. Recensione

Intel Optane 32 Gb PCI-E. Recensione

Galleria Fotografica e Informazioni Basilari

Galleria fotografica.

Informazioni basilari.

Potremmo stare qui per ora con paroloni e spiegazioni tecniche, ma in realtà cosa fa? Come lo si fa funzionare? Serve?

Ad alcune di queste domande risponderemo qui,  ad altre nelle nostre conclusioni.

Cosa fa?
Accelera l’apertura dei di programmi e file, rendendo il sistema più veloce e scattante. La domanda sorge spontanea, come fa una specie di SSD a capire cosa deve essere aperto più velocemente e cosa meno? Una serie di algoritmi studiano il comportamento dell’utente e promuovo alcuni file per essere trasferiti nella memoria più veloce. Aprite sempre lo stesso programma appena accendete il PC? Bene il sistema promuoverà tale programma ad importante, questo verrà trasferito nella memoria veloce rendendo tutto più veloce!

Come lo si fa funzionare?

Anche questo è pensato per rendere tutto più semplice per l’utente finale. Grazie ai programmi dedicati ad Optane e ad Intel Rapid Storage potrete combinare la memoria Optane con un HDD, e solo con uno la volta. Non è necessario installare nuovamente il sistema operativo!

Una volta affiancata la memoria con un disco starà ai complessi algoritmi decidere cosa tenere o meno caricato sulla memoria veloce. Il tutto per semplificare al massimo il lavoro dell’utente

Come si installa?

Sul sito intel sono presenti più procedure, noi abbiamo deciso di seguire la più semplice per l’utente!
Allora, si installa nell’apposito alloggio l’Optane, si avvia il pc e si va sul sito intel a prendere il software dedicato. Questo si installerà in windows, si installerà in modalità provvisoria e poi modificherà il controller da bios per funzionare con Optane. Al nuovo avvio di windows vi verrà chiesto se volete cominciare ad usare optane. In 5 minuti questo sarà pronto e sarà fuso con il vostro Hdd.

Una volta finita l’installazione ci ritroveremo un unico disco, decisamente mooooooooltoooooo più veloce del nostro vecchio HDD.