Home / Games / Recensione: Brothers: A tale of two sons

Recensione: Brothers: A tale of two sons

Brothers: A tale of two sons, è un gioco d’avventura sviluppato da Starbreeze Studios e rilasciato nell’ agosto del 2013.

Brothers si presenta con una visuale dall’alto in terza persona e narra la storia di due fratelli che iniziano una disperata avventura per trovare una cura che possa salvare il loro amato padre. Inizierà così il loro viaggio tra orchi, creature magiche e paesaggi mozzafiato.
La prima particolarità che si va a notare quando si inizia questo titolo è la lingua che i nostri personaggi parlano, utilizzano infatti un linguaggio inventato, ma non avremo alcun problema a capire la storia ed i dialoghi grazie ai gesti e alle azioni dei vari personaggi.

Il titolo è un single-player di genere puzzle-adventure ed un’altra grande particolarità è che andremo a comandare entrambi i fratelli, che saranno controllati individualmente per via delle due levette analogiche del controller; ogni levetta controlla infatti uno specifico fratello e il relativo grilletto è l’unico tasto che ci servirà per interagire con il mondo di gioco.
Vi ritroverete quindi a proseguire nel gioco manipolando entrambi i fratelli allo stesso tempo, questa meccanica potrà risultare un po’ scomoda, ma risulterà una scelta molto apprezzata durante i vari puzzle, dato che l’unico modo per riuscire a superarli sarà quello di sfruttare appieno i due fratelli, ad esempio uno può distrarre una creatura ostile, mentre l’altro ne approfitta per aggirarla.

Il gioco dura poco, circa 3-4 ore, ma risulta molto intenso e senza punti morti, grazie ad un gameplay studiato appositamente per coinvolgere il giocatore e farlo sentire
all’interno della narrazione, tutto questo rafforzato da una bellissima atmosfera fiabesca che non mancherà certo di parti più cupe ed inquietanti in cui i due fratelli
dovranno sostenersi a vicenda più che mai.
A migliorare l’atmosfera, per farci sentire ancora più partecipi della loro avventura, avremo delle musiche delicate e coinvolgenti, che serviranno ad esaltare ancora di più i momenti particolarmente intensi.

brothers_europe04_big


Pro
:
– Ottima storia che riesce a coinvolgere senza l’ausilio di parole
– Rompicapi efficaci basati sulla cooperazione
– Ambientazione di alto livello

Contro:
– Dura poco per il suo prezzo
– Sistema di controllo particolare, a cui ci si deve abituare

Voto: 8.5

Vi lasciamo con la nostra video-recensione, buona visione!