Home / Games / Bayonetta – Recensione

Bayonetta – Recensione

L’esclusiva per console del 2009 approda su PC e lo fa nel migliore dei modi, ovvero ad alti fps (60 locked e cutscene a 30 fps) e alte risoluzioni, compreso il 4K, antialiasing, filtro anisotropico, SSAO, texture scalabili, qualità delle ombre e tanto altro ancora, il tutto disponibile su piattaforma STEAM.

Gioco in stile hack-and-slash, sviluppato da Platinum Games, distribuito da SEGA e ideato da Hideki Kamiya, l’autore della serie Devil May Cry e Resident Evil. Il gioco narra la storia di una strega, ultima discendente di un antico clan il cui compito era mantenere l’equilibrio tra le forze del bene e del male, che fu sepolta in fondo ad un lago dentro ad una bara e dopo 500 anni risvegliata. Al suo risveglio la protagonista non ha ricordi nitidi del suo passato e si ritroverà a dover combattere orde di angeli e demoni, dove i ruoli del bene e del male di fatto si invertono, nel tentativo di recuperare i propri ricordi, il tutto ambientato in epoca moderna in una fantasiosa cittadina francese con ambientazioni mistiche e gotiche.

Ottimo il livello del design, con la protagonista Bayonetta rappresentata in modo molto sensuale, un gameplay frenetico ed intenso, sempre pieno d’azione, con molti personaggi amici e nemici ben caratterizzati ed un sistema di combattimento veramente ben fatto, con un alto numero in varietà di colpi e di armi e naturalmente di poteri soprannaturali. Giocabile anche con tastiera e mouse, il gioco rimane comunque un porting da console e quindi il massimo della giocabilità lo si ottiene con controller gamepad, con il quale avrete pieno controllo delle svariate combo disponibili. L’interfaccia e i titoli sono disponibili anche in lingua italiana, mentre l’audio parlato è disponibile sia in inglese che giapponese.

Il gameplay risulta sempre piacevole, con 3 difficoltá differenti di gioco, un sistema di combattimento notevole, tanti personaggi amici e nemici, ognuno con particolaritá proprie e uniche, e una parte tutorial ben fatta. Tutto il gioco si snoda attorno alla trama, con le parti giocabili e gli intramezzi video ben congeniati e ottimamente inseriti.

Finalmente un porting da console per PC fatto come si deve, e il blocco a 60fps speriamo non faccia storcere troppo il naso ai pcisti piu puri, perché il gioco è comunque altamente godibile e molto fluido nelle immagini (a parte qualche intramezzo video).

In rete molti utenti già sognano il porting PC del seguito, ovvero Bayonetta 2, anche se sarà molto difficile vedere l’approdo su PC dell’esclusiva del 2014 Nintendo per la sua Wii U.

PRO
– Ottimo porting da console a PC
– Tutto quello che giá si conosce del titolo, con miglioramenti di grafica e degli effetti

CONTRO
– 60 Fps locked

REQUISITI DI SISTEMA

MINIMI:
Sistema operativo: Microsoft Windows 7 / 8 (8.1)/ 10
Processore: Core i3 3220
Memoria: 4 GB di RAM
Scheda video: Radeon HD6950 / GeForce GTX 570 (VRAM 768MB)
DirectX: Versione 9.0c
Memoria: 20 GB di spazio disponibile

CONSIGLIATI:
Sistema operativo: Windows 7 / 8 (8.1)/ 10
Processore: Core i5 4460
Memoria: 8 GB di RAM
Scheda video: Radeon HD7870 / Geforce GTX 760 or more (VRAM 2GB or more)
DirectX: Versione 9.0c
Memoria: 20 GB di spazio disponibile

Check Also

Protetto: GUIDA ALLA STESURA E CONDIVISIONE DI UN ARTICOLO

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.