Home / Games / Call of Duty: Black Ops 4 – Recensione

Call of Duty: Black Ops 4 – Recensione

Introduzione

Ad ormai una settimana dal lancio, vogliamo spendere due parole sull’FPS del momento: Call of Duty Black Ops 4. Il titolo, uscito il 12 ottobre 2018, è distribuito da Activision e sviluppato da Treyarch ed è disponibile per console next-gen e pc.

La serie di Call of Duty è sempre stata un punto cardine del comparto videoludico che, ogni anno, detta legge in ambito FPS; negli anni passati l’iter a fasi dei titoli della serie prevedeva un occhio alla campagna singleplayer, “consumarsi” di multiplayer e divertirsi con la modalità zombie. Quest’anno le cose cambiano: la campagna singleplayer non esiste più. Se per molti era “un’area di relax” volta all’approfondire l’universo del famoso FPS (che si parli di futuro e doppi salti o di guerre mondiali), per altri poteva essere “un qualcosa in più” messo lì a prender polvere. Probabilmente Activision, in accordo con questa fetta di giocatori, ha colto la palla al balzo eliminando il singleplayer in favore di qualcosa di più appetibile (e più di successo, al momento): il Battle Royale; un genere che, al momento, sta dominando le classifiche di Twitch (vedi Fortnite e PUBG).

La scelta di Activision, per quanto possa essere “azzardata”, non è priva di senso; come detto in precedenza, se da una parte la campagna nel post-lancio non riscuoteva successo come il multiplayer, dall’altra, la sostituzione con il BR, rappresenta un’occasione per avvicinare nuovi giocatori. Call of Duty: Black Ops 4 rappresenta un titolo che offre ore di gioco per qualsiasi videogiocatore: dall’amante del Battle Royale al “macinatore” di kill in PvP.

Indice

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

IntroduzioneUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa a PhysX e …