Home / Games / LEGO Jurassic World: Recensione

LEGO Jurassic World: Recensione

lego-jurassic-world-listing-thumb-01-ps4-ps3-psvita-us-26jan15

In concomitanza con l’uscita nelle sale del quarto capitolo dell’ormai nota saga sui dinosauri, Jurassic World, esce l’11 giugno 2015 il nuovissimo LEGO Jurassic World per console e PC. Il team TT Games, dopo aver creato versioni a mattoncini delle più famose saghe cinematografiche del calibro di Harry Potter, Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, non poteva resistere alla tentazione di aver tra le mani una saga che da anni affascina i più piccini (e non solo)!

Trama e Gameplay

2830217-lego+jurassic+world_screenshot_2

Il gioco ripercorre fedelmente (e con qualche nota di comicità che da sempre accompagna i titoli LEGO) gli eventi dei quattro film della saga. Appena entrati in gioco ci verrà permesso di decidere da quale “pellicola” cominciare (Jurassic Park, Il Mondo Perduto, Jurassic Park III e Jurassic World), inizieremo così la nostra avventura: sarà costituita da vari livelli in cui verrà messo alla prova il nostro ingegno nel risolvere particolari enigmi basandoci sulle abilità di quei 2-3 personaggi che, per livello, potremo utilizzare (e sbloccare). Tra i livelli principali vi sono degli intermezzi in cui, sempre confidando nelle abilità dei personaggi, ci dovremo far strada per arrivare ai livelli successivi. A differenza dei precedenti capitoli LEGO della TT Games i combattimenti non sono la parte preponderante di questo videogioco: ci troveremo ben poche volte a sconfiggere piccoli Compsognathus o Dilophosaurus, lasciando spazio ad un gameplay più impegnativo dal punto di vista intellettivo. Affronteremo diversi enigmi aiutandoci, di volta in volta, con macchinari, scale e armi costruiti con dei mattoncini LEGO, il gioco, inoltre, ci delizierà con simpatici (e non troppo difficili) Quick Time Event dei più famosi scontri della saga. In tutti i livelli vi sono nascosti diversi collezionabili che, per garantire una buona longevità del titolo, non possono essere raccolti tutti quanti in una singola run del gioco, costringendo il giocatore a ripetere il livello una volta completato, si sbloccherà alla fine di ogni livello il “Gioco Libero” in cui potremo alternare tutti e 120 i personaggi per risolvere enigmi che, nella prima run, erano impossibili da terminare. La maggior parte dei personaggi, così come per i veicoli, si dovrà acquistare con i gettoni (a forma di LEGO) che si raccoglieranno nei livelli e negli intermezzi.

Screenshot_Level_1_G_large

Mondo di Gioco e Scenari

La componente free-roaming è molto limitata: le due isole protagoniste dei film (Isla Nublar e Isla Sorna) sono caratterizzate da sentieri che collegano aree più vaste aventi varie attività in cui cimentarsi (gare, misteri, ecc.). Tutti gli scenari (e le componenti di essi) sono interamente ricreati con pezzi LEGO, solamente lo sfondo non fa parte dell’universo a mattoncini che, per lo più statico, accompagna gradevolmente le nostre avventure. Le musiche di gioco, in alcuni punti, riescono a creare anche della suspense, la stessa che possiamo avvertire nelle pellicole quando i protagonisti sanno di essere braccati; nota un po’ dolente per la camera di gioco che, pur garantendo una buona fluidità del gameplay, delle volte è troppo stretta in alcuni punti (mi è capitato di dover sparare ad un bersaglio posto molto in alto e, la camera, non riusciva ad inquadrare il suddetto bersaglio).

2015-06-19_00001

Requisiti e Test

Requisiti Minimi

  • CPU: Intel Core 2 Duo o equivalente AMD dual core CPU
  • Memoria: 2 GB RAM
  • Grafica: NVIDIA GeForce 7600GS o ATI Radeon 1950, 256 Mb RAM
  • Hard Drive: 10 GB Spazio Libero

Requisiti Raccomandati

  • CPU: Intel i5, 4 x 2.6 GHz o AMD equivalente
  • Memoria: 4 GB RAM
  • Grafica: NVIDIA GeForce GTX 480 o ATI Radeon HD 5850 o meglio, 1Gb RAM
  • Hard Drive: 10 GB Spazio Libero

Il test verrà eseguito a 2560×1080 con:

  • i5 4690k a 3.9GHz
  • Asus GTX 780ti Matrix 1200MHz/1875MHz
  • 8 Gb DDR3

Medi: 223

Max: 276

Min: 57 

Il gioco è molto leggero, non vi sono stati cali di frame e il gameplay è risultato molto fluido con tutte le impostazioni settate su “Alto”.

2015-06-19_00001

Conclusioni

Il gioco è un must-have per gli amanti sia della saga preistorica sia dei mattoncini LEGO, sa tenerti incollato per quella decina di ore necessaria a completare i 4 film della saga. Punti forti sono i parecchi sbloccabili e lo “shop” dei personaggi (nonché veicoli) che tengono incollato il giocatore in caso si voglia completare al 100% il proprio parco personaggi; quasi deludente il doppiaggio che, a mio avviso, è fatto abbastanza male, privo di “emozioni” nelle battute. Gli scenari e la perfetta riproduzione delle scene salienti dei film sanno affascinare il videogiocatore: riportano alla mente ricordi di quella saga che da piccoli abbiamo apprezzato e che, adesso, possiamo giocare!

lego-jurassic-world-shot-1

Check Also

Protetto: GUIDA ALLA STESURA E CONDIVISIONE DI UN ARTICOLO

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.