Home / Overclock / Overclock Schede Video: la base e informazioni preliminari

Overclock Schede Video: la base e informazioni preliminari

Salve ragazzi, con l’avvicinarsi del “freddo” in molti cercheranno guide su come spingere la propria GPU, comincio subito dicendo che l’articolo non si baserà sull’Overclock in generale ma sulle nozioni da cui partire per capire dove si sta mettendo le mani e quali parametri si vanno a toccare e cosa potrebbe succedere.

nvidia-amd

Per meglio capire andiamo ad analizzare cosa fisicamente modificheremo e cosa dobbiamo tenere sotto controllo.

Cominciamo da un PCB Reference, che sarebbe quello progettato dalla casa madre e che è uguale per tutte le marche ( molti modelli differiscono solo per il dissipatore ).

Questo è un PCB di una GTX 980 ti reference, nella parte centrale troviamo la GPU, intorno le memorie e subito a destra le Fasi di alimentazione, che in questo caso sono 6 per la GPU e 2 per le Memorie, le fasi sono molto molto importanti per l’OC e sono la parte più calorosa dell’intera scheda video, di solito si assestano intorno a 10 gradi sopra la temperatura della GPU.
NVIDIA-GeForce-GTX-980-TI_PCBQuesto invece è il PCB Custom prodotto da EVGA per GTX 980ti Classified, una delle migliori Custom per OVERCLOCK, facile notare la profonda differenza con il PCB reference nonostante la GPU di base sia la medesima, cambiano poi ( a seconda dei modelli e delle marche ) le memorie, i VRM ( fasi di alimentazioni ) ed il controller dei voltaggi che in questo caso permette di overvoltare sia GPU che Vram. I VRM in questa foto sono ben 14 + 3.

500x1000px-LL-1aeb3baa_IMG_5107

 

Dopo questa piccola spiegazione preliminare andiamo a studiare che tipo di utente siete,i limiti che volete mantenere quali rischi si corrono, colgo l’occasione per dire che ne io ne hwready.it siamo responsabili di eventuali danni causati in overclock, anche se fatto responsabilmente far danni diventa veramente difficile.

minimalistic_computers_humor_geek_nerd_vector_overclock_1920x1080_wallpaper_Wallpaper_1920x1080_www.wallpaperswa.com (1)

Detto questo voglio fare una premessa molto importante, che tipo di overclock volete fare?

-Volete semplicemente aumentare leggermente le prestazioni della scheda, ma poi continuare a giocare?

-Oppure volete fare qualche piccola competizione ma senza fare cose strane alla scheda ( tipo cambiare sistema di dissipazione)?

-oppure volete farlo in modo agonistico?

3e8c87eb_vbattach236784

A seconda della risposta dovete interpretare questo articolo nel senso che più vi è più congeniale, partendo dal presupposto che se cercate una scheda video semplicemente per giocare va benissimo qualsiasi modello ( a secondo delle pretese ) e terrei gli occhi puntati maggiormente sul sistema di dissipazione fornito dai vari produttori e alla sua rumorosità, che poi per salire 100mhz sulla gpu non ci vuole nulla ne tanto meno a fare una leggera modifica alla curvatura della ventola.

Se volete invece oltre che giocare fare qualche bench fatto bene dovete cominciare a vedere, oltre a tenere un occhio al sistema di dissipazione bisogna tenere un occhio a come funziona il controller del voltaggio, avere una scheda da 1,31v rispetto da una da 1,21v vi permetterà di salire tanto quanto basta per fare punteggi sopra la media.

Per quanto riguarda un Overclock fatto a livello di Overclockers rinomati cominciate ad armarvi di pazienza e pensare che questo Hobby sarà una bella spesa ma che vi potrà dare soddisfazione, iniziate lanciando i vari dissipatori ad aria, serve come minimo un impianto custom e altri sistemi di dissipazione poco convenzionali.

Ok, ma ora come si overclocca?
Abbiate ancora pazienza, altra cosa importante dopo aver capito cosa viene modificato dobbiamo parlare del peggior nemico di un Overclockers, IL CALORE.

colpo-di-calore-620x350

Molti appena entrati a contatto con questo nuovo mondo pensano che bastino le ventole dei dissipatori normali per fare OC e sopratutto che tenere la scheda magari sui 70 gradi possa essere intesa come dissipazione, anche qui dipende dalle pretese, per un overclaccotina leggera leggera può anche bastare, magari invece per chi vuole cloccare un pò più duro ventole a palla e un bel condizionatore possono già dare una bella mano, ma per gli overclockers invece?

E qui si entra in un campo a molti sconosciuto che accennerò solamente perchè non possiedo le conoscenze finali per poter dare consigli precisi, vi basta sapere che esistono apparecchiature come queste:
phase-changeche possono portare la CPU o GPU anche sotto 200 grandi, oltre all’utilizzo dell’azoto liquido e del ghiaccio secco, per poi arrivare a sistemi più caserecci che permettono di Benchare anche sotto lo 0 con un pò di arte dell’arrangiare.
azoto-liquido_tDopo questo piccolo accenno ai sistemi di dissipazione andiamo a conoscere un pò meglio la nostra scheda in funziona, cominciando con due programmi d’obbligo per cominciare a conoscere alcuni parametri, sto parlando di GPU-Z e di Evga Precision X.

Il primo vi permette di tenere un occhio sui principali parametri della scheda, di salvarvi il bios e visualizzare tutti i sensori e frequenze della scheda.

189d

Per un piccolo approfondimento su cosa è l’Asic vi rimando qui.

Con Evga Precision X invece entriamo a contatto con un programma che vi permetterà di modificare i parametri principali della scheda.

precision

Il programma ha molteplici funzioni, tra cui a sinistra la gestione della curvatura della ventola e a destra l’overvolt ma a quello arriveremo con calma, vi basta sapere che molte volte le vostre schede di default si muovono da voltaggio 1,16V a 1,21V, oltre questo parametro si va in overvolt e il calore aumenta esponienzalmente…
Nella parte centrale superiore c’è il bello, troviamo Gpu clock, Voltage e GPU temp facile intuire cosa rappresentano tali valori, scendiamo leggermente più in basso.

I primi due valori che possono essere collegati sono la Temperatura e il PT, entrambi sono dei limiti di protezione della scheda, ovviamente la temperatura è quella che raggiunge la GPU mentre per quanto riguarda il PT è un valore di energia che la scheda può effettivamente assorbire e consumare, quindi se impostato da bios a 250wt ( 100% ) e ha la possibilità di essere spinto un 10% in più potrà consumare massimo 275wt. Una volta raggiunto uno dei due limiti la scheda taglierà voltaggi e frequenze per mantenersi al di sotto di questi limiti.

Questi possono essere modificati solo da BIOS, utilizzando appositi tool, vi rimando a questo articolo per tutto quello che riguarda il bios.

Ora andiamo al GPU e Memory clock, sono loro i parametri che influiscono sulla velocità finale della scheda video, a seconda dei bios le schede aumentano di +13 sulla frequenza finale, mentre sulle memorie dovete sempre fare la somma sui soliti 3500mhz del programma ( che su GPU z vengono mostrati come 1750mhz ) che come frequenza finale effettiva sono 7000mhz.

Ma chi overclocca pensante si affida a tool particolari che permettono di aumentare il voltaggio oltre i 1.3v di Precision X.

Ovviamente per fare di queste prove bisogna tenere la scheda ben fresca, pensate che già intorno ai 55 gradi i VRM di Classified cominciano a perdere un pò di efficienza e questo può portare ad un abbassamento del punteggio finale ( RAFFREDDATE TUTTO E PER BENE E SALITE DI VOLTAGGI CON LA DOVUTA CALMA E CAUTELA).

Ad aria non mi spingerei oltre 1,31v, tenete presente che nel mercato sono pochissime le schede video che permettono di salire oltre tale voltaggio.

evga-inofficial-tool

Amico di chi overclocca è il multimetro:

380-multimetro-digital-con-funda

Solo questo può darvi gli effettivi voltaggi del vostro hardware.

Andiamo al dunque, ma overcloccare è pericolo?

A mio modesto parere non lo è più di modificare una centralina ad una macchina, affidarsi ad impianti elettrici di scarsa qualità oppure costruire sistemi su alimentatori senza protezioni e di fascia bassissima.

In questo articolo non ho spiegato come fare overclock ma ho voluto semplicemente fare una spiegazione base di quello che bisogna sapere prima di farlo e sopratutto far capire su cosa si agisce, cosa bisogna tener sotto controllo e cosa in realtà si va a modificare, precisando che se non avvengono modifiche strane al bios della scheda video e se non si eccede con i voltaggi senza dissipare le possibilità che le cose vadano male sono veramente pochissime.

Per quanto riguarda l’OC penso che il miglior consiglio sia provare con pazienza a raggiungere il limite della propria scheda video, raggiunto questo bisogna limare al singolo Mhz.

Inizialmente potete salire di 10Mhz sul core e 25Mhz sulle memorie, anche se indicativamente le schede video Nvidia attuali raggiungono quasi tutte i +400 sulle memorie e circa i 1450-1500mhz con leggero Overvolt ad aria.

 

Spero di esservi stato d’aiuto con queste poche ma significative informazione.

Continuate a seguirci! 😉