Home / Recensione / AMD Ryzen 7 3800X, la nostra recensione. Sfida aperta al 9900K!

AMD Ryzen 7 3800X, la nostra recensione. Sfida aperta al 9900K!

Overclock

I Ryzen e l’overclock.

AMD ha dichiarato che le proprie proposte nascono per essere sfruttate al massimo già mediante i vari algoritmi di boost. Non c’è quindi grande margine per un overclock manuale, diciamo che quello che veramente richiede un grosso lavoro da parte dell’appassionato è quello da effettuare sulle RAM.

Cominciamo dall’OC sulla CPU e da software AMD. Ryzen Master è scaricabile da QUI, vi consiglio di scaricarlo e fare pratica da li. AMD con la prossima release del BIOS dovrebbe introdurre l’OC del singolo CCX anche da bios, cosa che per ora è possibile solamente via software.

I nuovi Ryzen hanno come temperatura massima 95 gradi, oltre tale temperatura le frequenze verranno tagliate per evitare danni alla CPU.

Come potete vedere il nostro software ci offre una serie di conta giri che contengono temperatura, velocità PPT e TDC. Valori fondamentali e da tenere sotto controllo sempre.
Poco sotto troviamo la Cores Section, come potete vedere al CCD 0 che corrisponde all’intera CPU sono seguiti due CCX, lo 0 e 1.

Il software ci permette di impostare frequenza differente per ogni CCX, in realtà anche per il singolo core ma se la frequenza non è la stessa per i core dello stesso CCX abbiamo il singolo core a frequenza più alta e gli altri bostano a base clock. La possibilità di eseguire un overclock differente per singolo CCX ci introduce in uno scenario particolarmente utile per 3700x, 3600x e 3600 dato che possiamo identificare il CCX più fortunato e spingerlo a 50/75 Mhz in più allo stesso voltaggio.

Per il 3800x tale situazione è poco utile, i due CCX hanno le medesime prestazioni, almeno nel nostro caso. Quindi non abbiamo un CCX sfortunato.

Il software ci permette inoltre di leggere i timing e tutte le altre impostazioni di RAM e voltaggi, compreso il clock dell’Infinite Fabric che come abbiamo visto risulta fondamentale per i nostri test.

Overclock della CPU.

Appurato che i due CCX viaggiavano alla medesima frequenza abbiamo optato per il vecchio e caro overclock da bios, impostando il voltaggio a 1.41 e il moltiplicatore a 44X siamo riusciti a portare tutti e 8 i core alla medesima frequenza con risultati ottimi. Con la nostra X570 Creation MSI abbiamo optato per un LLC 3 e lasciato gestire il resto alla scheda madre.

Overclock delle RAM.
Grazie al Memory Try it! di MSI portare delle Corsair 32GB 3000 Mhz CL15 a 3733 CL20 è stato uno scherzo. Il tutto senza dover veramente agire in nessun modo a livello manuale.
CI rendiamo conto però che AMD chiede per ottenere il top delle 3733 con CL più basso e per questo abbiamo provato ad inserire delle 4266 Mhz CL 19.

Parentesi sulle RAM. Qui trovate dei profili per RAM elaborati da un nostro collaboratore di solito perfettamente stabili su Ryzen. Frequenza 3733 Mhz ed fclk 1866.

Iniziamo con le Samsung b-die.

Micron e-die