Home / Recensione / AMD Ryzen 7 3800X, la nostra recensione. Sfida aperta al 9900K!

AMD Ryzen 7 3800X, la nostra recensione. Sfida aperta al 9900K!

Sfida con il 9900K, test sintetici

Cominciamo la nostra vera sfida in questa pagina, sfida a colpi di MHZ ed IPC ma con una sola regola, far dare al massimo ad entrambe le architettura. Quindi niente test in downclock! Chi compra una CPU di fascia alta la downclocca? Beh noi no.
Altre cosa fondamentale, le RAM. Come abbiamo detto in prima pagina AMD ne dichiara l’importanza, affermando che le 3733 Cl 16 sono la scelta migliore per la loro CPU. Noi ovviamente non potevamo non accontentare il 3800x cosi abbiamo usato il KIT G.skill da 4266 Mhz CL 19, impostandolo con un particolare profilo che ci ha permesso i timing che vedrete in tutti gli screen.

Per quanto riguarda il 9900K la frequenza di boost utilizzato sono i 5 Ghz che è raggiungibile da tutti gli esemplari e le ram sono state impostate in XMP a 4266 CL 19. Ne su AMD ne su intel le RAM sono state tirate a morte nei subtiming. In modo tale da non portare vantaggi a nessuna delle due proposte. Aggiungiamo che non abbiamo impostato le RAM a 4266 su AMD per via del divisore che automaticamente avrebbe diminuito la velocità del Infinite Fabric questo avrebbe causato una netta perdita di performance!
Sempre per onesta intellettuale troverete a fine pagina gli screen dei test, saranno un pò disordinati però potete ricontrollare tutto quello che volete con calma.

I sistemi operativi usati sono della stessa versione e con una particolare attenzione a non avere programmi che possano influenzare in qualche modo i nostri test.

Cinebench.

Come abbiamo potuto verificare l’SMT pare sfruttare meglio del HT i core virtuali, questo si traduce in performance a favore della proposta AMD. Ma quando si rimane sui calcoli a singolo Thread a quanto pare intel in alcuni scenari continua ad avere un buon vantaggio che si assottiglia in altri.

CPU-Z

Qui si nota un distacco sul singolo core, che però si annulla quando si passa su tutti i core. Spiegheremo secondo noi perchè nella pagina della Cache.

W-Prime

AIDA64.

Software completo che ci offre veramente molte informazioni.

SuperPosition.

Benchmark 3D che ci permette di comprendere al meglio come si muovono in simbiosi CPU e GPU. Test eseguito a 1080P Extreme e 2160P Optimize.

3Dmark.

Abbiamo provato per voi sia il Firestrike sia il Time Spy. Attraverso tali benchmark troviamo più valori oltre al punteggio normale anche quello legato a CPU e GPU. Questi valori ci permettono di apprezzare come le diverse CPU permettano alla GPU, in tale circostanza, di esprimersi al meglio.

3DMark ha da poco introdotto un benchmark dedicato alla PCI-E. Cambia qualcosa per una RTX 2080 TI tra una PCI-E 16X 4.0 o 3.0? No. No perchè non essendo compatibile il sistema utilizza la scheda sempre l’interfaccia 3.0. Ma parleremo nelle conclusioni quanto valgano le PCI-E 4.0.

Screen dei test.

Stock 3800x.

OC 3800x.

Stock 9900K.

OC 9900K.