Home / Recensione / Anidees AI Crystal Cube RGB. Recensione

Anidees AI Crystal Cube RGB. Recensione

Il case all’interno

Andiamo a scoprire l’interno di Cube. La paratia frontale è rimovibile in modo molto semplice, questo ci permetterà di accedere alle ventole frontali senza troppi problemi. Sul fondo del case è possibile montare un HDD da 3.5 pollici, che con gli altri due slot sul retro portano a tre il numero massimo di dischi di queste dimensioni.

La zona A, cioè quella dove monteremo la scheda madre, presenta tre zone passa cavo con pad e tre senza. Decideremo quale utilizzare a seconda delle dimensioni della scheda madre, per esempio con schede madri E-Atx sposteremo i pad sui fori più a destra, quelli a sinistra verranno coperti dalla scheda madre stessa.

Nella parte posteriore primeggia la slitta mobile che permette di montare i due HDD da 3.5 pollici e un SSD o HDD da 2.5 pollici. Sul fondo notiamo un’ ampia feritoia che ci permetterà di montare il nostro alimentatore in due maniere:  con ventola verso l’interno o verso l’esterno.

Il case presenta un doppio controller, uno per l’illuminazione RGB e l’altro per la velocità delle ventole. Ma cosa che rende ancora migliore il lavoro del produttore è come questo abbia lavorato per facilitarne l’uso all’utente, inserendo i comandi di questo direttamente sul retro del case.