Home / Recensione / Antec P6 Compact. Recensione

Antec P6 Compact. Recensione

Design ed Esterno

Cominciamo ad analizzare il prodotto. L’ampia paratia finestrata si mette subito in mostra. Il vetro ha i margini in nero e troviamo di fianco la connettività del case.

Il frontale presenta due sezioni separate con un feritoia tra le due parti che permette al frontale di respirare. Su di esso troviamo anche il simbolo del produttore in alto.

La paratia sul retro è semplicissima, ci sta molto poco da dire. Sul retro troviamo l’alloggio per la ventola da 120mm o per un eventuale AIO. Sotto di essa è presente la zona d’espansione PCI con tanto di sportellino.

Il top è fornito di filtro magnetico e da la possibilità di montare fino a tre ventole.

Il fondo del case presenta un filtro appena sotto la zona PSU, le quattro viti al centro che permettono di regolare la slitta per gli HDD o di rimuoverla. Sono presenti quattro robusti piedini con gommini. Come potete vedere sotto alla paratia frontale è presente il simbolo del produttore incavato, da li verrà proiettato grazie ad un led sulla superficie d’appoggio.

Connettività.

Il case è fornito di HD audio, due porte USB 3.0, il tasto reset e di accensione.

Indice