Home / Recensione / Antec Prizm Cooling Matrix. Recensione

Antec Prizm Cooling Matrix. Recensione

Gallery

La confezione è pensata per mettere in risalto il prodotto, molto colorata.

All’interno di questa è presente il Prizm Matrix, un controller RGB che scopriremo insieme e la cavetteria.

Un primo vantaggio rispetto alle ventole standard è quello di bloccare tutto con sole quattro viti invece di otto. Il sistema a doppia ventole è funzionale e si adatta ai modelli di AIO più diffusi, cioè quelli da 240 MM. Le ventole vantano la bellezza di 11 pale, cosi da garantire una buona pressione statica.

L’illuminazione ARGB è molto evoluta, permette grazie alla conformazione del prodotto di ottenere effetti di illuminazione belli da vedere. I cuscinetti utilizzati sfruttano la tecnologia FDB, per un funzionamento silenzioso ed efficiente.

Il controller chiamato dal produttore ARGB Control Fan Box permette di gestire 5 ventole e 5 prodotti con illuminazione ARGB da 3 pin. Viene alimentato mediante cavo sata e permette un collegamento diretto al controller integrato nelle moderne schede madri cosi da poter sincronizzare totalmente l’illuminazione.  Sono presenti inoltre due tasti per la gestione della velocità dei led e dei vari profili d’illuminazioni pre impostati dal produttore.

Il produttore dichiara 77.22 CFM e un valore di 4.49 m/s misurato con anemometro.

Indice