Home / Recensione / Asus GTX 780 Ti DirectCU 2: Recensione

Asus GTX 780 Ti DirectCU 2: Recensione

GK110 B1 e dissipatore

gtx-780-dcii-back-1000x413

Il dissipatore proprietario di Asus è enorme, è composto da ben 5 Heat pipe di cui una molto larga per massimizzare lo spostamento di calore, inoltre l’ultima revisione del dissipatore DC2 è composta

da due ventole da 90mm (di cui una dotata di tecnologia CoolTech) montate su un radiatore slim collegato alla GPU tramite 5 generose heatpipe  via tecnologia HDT (contatto diretto) .

Queste heat pipes sono di diametro differente tra loro, infatti la superiore è da 10mm, mentre per quanto riguarda quelle inferiori due sono da 8mm e due da 6mm (posizionate esternamente)

I VRM invece sono raffreddati da un faceplate di metallo che aiuta a smaltire l’ enorme calore generato

 

vreg_small

 

Il VRM scelto è un digi ASP + che comanda l’intera circuiteria VRM, in linea di massima è equivalente all’Onsemi 4208 montato su  alcune multifase concorrenti

memory_small

 

Le memorie sono delle Hynix AFR H5GQ2H24AFR-R2C con frequenza di base di ben 1750mhz(7,0ghz) ad 1,6v

 

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

GK110 B1 e dissipatoreUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa …