Home / Recensione / ASUS ROG Maximus XI Extreme. Recensione

ASUS ROG Maximus XI Extreme. Recensione

Introduzione

La ASUS ROG Maximus XI Extreme è sicuramente la scheda madre più ambita dagli appassionati di overclock, questa serie infatti si è sempre distinta per le sue capacità di spingere l’hardware al massimo e resistere con voltaggi da capogiro e soprattutto sotto azoto liquido. Molte volte si tende a risparmiare su uno dei punti più cruciali di una buona build e questo può risultare un fatale errore se decidete di cominciare a smanettare con i setting del bios. Come vedremo questo prodotto oltre ad essere pensato e studiato per l’Overclockers vanta tante features che lo rendono una top di fascia, capace di affrontare qualsiasi sfida.Sulla Extreme sono presenti tutte le chicche che si possono desiderare e come vedremo anche per un overclock per uso giornaliero i risultati sono ottimi.
Per provarla non potevamo non affidarci al nostro i9 9900K, top di gamma consumers per intel. Troverete la sua recensione QUI.

Ma prima di addentrarci nella nostra recensioni facciamo un attimo chiarezza. Neanche troppo tempo fa è stato lanciato il socket Z370, le schede madri con tale chipset sono pienamente compatibili con le CPU intel di nona generazione. Anche le Z390 sono pienamente compatibili con l’ottava generazione di CPU intel. Quindi potrete comprare questa scheda madre e utilizzarla con un 8700k senza nessun tipo di problema. Per quanto riguarda invece la compatibilità tra le Z370 e le CPU di nona generazione i produttori hanno aggiornato tutte le schede madri, ma i bios necessitano di altri update per utilizzare perfettamente queste nuove CPU. I due chipset hanno come differenze la seconda generazione di USB 3.1 da 10 Gbps e il wifi AC 2×2 di intel.

Indice