Home / Recensione / Asus Strix Radeon RX 460 – Recensione

Asus Strix Radeon RX 460 – Recensione

Reparto alimentazione e PCB

Andiamo ora ad analizzare il PCB della Strix RX 460. Al centro della scheda troviamo il chip Polaris 11, posizionato verticalmente e all’interno di un semplice socket, senza alcuna cornice attorno._dsc0305

Attorno la GPU troviamo quattro moduli, da 1 GB l’uno di memoria, GDDR5 prodotti da Micron che lavorano ad una velocità di 7 Gbit.

_dsc0307 _dsc0308

La parte riguardante l’alimentazione è abbastanza semplice in virtù  dei bassi consumi che la scheda ha. Asus per Strix Radeon RX 460 ha usato induttori SAP II,  molto simili a quelli di Foxconn.

Abbiamo 4 fasi per l’alimentazione della GPU  e una sola per l’alimentazione delle memorie.

_dsc0313 _dsc0309

Accanto alla fase di alimentazione delle memorie troviamo il connettore a 6 pin per le ventole del dissipatore, quello per i led AURA e infine un 4 pin per poter collegare una ventola PWM in modo da migliorare l’aerazione della scheda.

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

Reparto alimentazione e PCBUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa …