Home / Recensione / Asus Transformer Book Flip: TP300LD

Asus Transformer Book Flip: TP300LD

Hardware e Prestazioni

Specifiche:

Processore: Intel Core i7-4510U 2 GHz (Turbo Boost fino a 3.1Ghz

Comparto Grafico: NVIDIA GeForce 820M – Intel HD4440 Integrata

Memoria: 4096Mb (4Gb) DDR3L 1600Mhz SDRAM SK Hynix

Display: 13.3″ HD 1366×768, Touchscreen Capacitivo a 10 dita

Storage: 2.5″ SATA3 500Gb HDD 5400rpm

Scheda Audio: Intel Lynx Point-LP – High Definition Audio Controller

Connettività: 1 USB 2.0, 2 USB 3.0, 1 HDMI, Card Reader: SD card reader, Sensors: Invensense Sensor Collection, Orientation sensor

Networking: Intel Dual Band Wireless-N 7260 (a/b/g/n), Bluetooth BT 4.0

Dimensioni: Altezza x larghezza x profondità (in mm): 326 x 232 x 22 – Peso: 1.75Kg

Batteria: 50Wh Lithium-Polymer, ASUSTeK UX3-44

Sistema Operativo: Microsoft Windows 8.1 64 Bit

Altri dettagli: Webcam: 1.0Mp – Speakers: Stereo – Tastiera illuminata: no – Garanzia di 24 mesi

IMG_20150911_184148

Il Notebook TP 300LD, in questa versione, esce con un i7 4510U, con interessanti performance, accompagnato dalla veloce Geforce 820m, che, insieme, garantiscono un livello prestazionale alto nella fascia degli Ultrabook, ma non certo paragonabile ad un PC fisso, né tantomeno sufficiente o adatto a Rendering 3d.

Per testare a fondo le prestazioni del dispositivo in questione, abbiamo optato per 3 situazioni alquanto stressanti:

  1. Cinebench R15
  2. Heaven 4.0
  3. Battlefield 4: Multiplayer

La scelta di questi 3 test è semplice: il primo ci permette di valutare la potenza di calcolo della CPU, il secondo quella della GPU, mentre il terzo non è altro che la prova effettiva di come il Laptop va a comportarsi in una situazione di gaming estremo.

Il risultato di Cinebench non rimarrà nella storia, ma ricordiamoci che siamo nel campo degli Ultrabook: 179CB
Cinebench

Anche il risultato di Heaven 4.0 non è il massimo, anzi, ci aspettavamo qualcosa di più: 172
Heaven

La prova finale, in ogni caso è nel gaming.
Vediamo, con i settaggi adeguati, se sia possibile giocare con questo dispositivo:
bf4-settings12– Risoluzione: 1366×768
– V-Sync: Off
– Map: Golmud Railway
– Players: 64

Come potete notare, i settaggi sono tutti su “basso”, autonomamente decisi dal sistema, che non ha certo sbagliato la valutazione.
Questi i nostri rilevamenti:

  • FPS MIN: 29
  • FPS MAX: 63
  • FPS AVG: 41

 Ed ecco che qui siamo rimasti veramente sorpresi! Tralasciando il calo a 29 fps, dettato da una situazione piuttosto caotica, in cui un elicottero esplose cadendoci addosso, Battlefield 4 riesce a mantenersi stabile sui 40 fps, essendo più che giocabile.
Dal risultato dei Benchmark precedenti certo non ci aspettavamo che questo Notebook fosse in grado di garantire un’esperienza di gioco soddisfacente, invece si impone con forza nell’ambito gaming, certo non con parametri da TitanX a risoluzioni 4k, ma, comunque, vi permetterà una fluidità sufficiente (sempre meglio dei 30 fps da console, ndr), con settaggi grafici bassi.
Non abbiamo rilevato fenomeni di stuttering o microlag, neppure con applicazioni attive in background, questo significa che anche il nostro i7 fa il suo lavoro più che egregiamente.

Non sarà certo la vostra soluzione per il gaming estremo, ma questo Notebook, per il prezzo e per le componenti (fascia Ultrabook) fa scintille!

Indice