Home / Recensione / Corsair K63 Recensione

Corsair K63 Recensione

Il Prodotto sotto analisi

 

Cominciamo l’analisi del prodotto partendo dal suo aspetto. La tastiera non ha il tastierino numerico che, oltre a conferirgli una chiara vocazione da gaming, comunque le dona dimensioni ridotte e compatte da consentirgli di poter essere collocata ed utilizzata su tutte le scrivanie senza problemi.

Da una vista di insieme possiamo notare come Corsair, per meglio differenziare le zone ed i singoli tasti rendendoli molto più facili da individuare in velocità, abbia scelto di “incorniciare”  sia gli uni che gli altri in riquadri a “fondo” di colore rosso.

La “barra spaziatrice”, è costruita con la parte a contatto con le dita che, ha una superficie ruvida per fornire maggiore grip e differenziarla dagli altri tasti.

La tastiera non ha un poggia polso, nella parte inferiore, ma con la sua forma ergonomica accompagna la mano fino alla base su cui è poggiata.

In alto, sulla destra, sono stati posizionati i tasti per la gestione del volume, sulla sinistra quelli per la gestione dell’illuminazione e vicino quelli per bloccare i tasti windows.

Presenti anche i tasti multimediali per la gestione della musica.

Sul retro la tastiera è dotata di quattro pad anti scivolo e anti graffio in gomma.

I piedini ad apertura laterale permettono la modifica dell’angolazione di utilizzo.

La tastiera monta gli ottimi swich Cherry MX Red. Se cercate più informazioni sul prodotto qui troverete la nostra guida alla scelta della tastiera.

Il cavo USB è quello classico dei prodotti Corsair, con il simbolo del produttore impresso sul connettore.

Il cavo è in plastica.

Indice

Check Also

NAOS QG Mionix

Il Prodotto sotto analisiCiao a Tutti oggi andremo a vedere il Top gamma di Mionix …