Home / Recensione / Cortek GK1 Recensione

Cortek GK1 Recensione

Test

Effetti di illuminazione.

La tastiera presenta una retroilluminazione unitaria per tutta la piastra su cui poggiano gli switch. L’utente ha la possibilità di scegliere tra sette colori differenti.

IMG_0103
IMG_0108
IMG_0107
IMG_0105
IMG_0106
IMG_0109
IMG_0104
IMG_0110
IMG_0113
IMG_0112
IMG_0111
IMG_0114
Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Uso lavorativo.

La GK1  ha di base un sistema a membrana, quindi silenzioso e preciso. Questo consente, per chi scrive tanto, di farlo confortevolmente e senza rumori, soprattutto rapportati al rumore prodotto dagli switch blu sulle meccaniche.

La posizione delle mani è abbastanza comoda, la tastiera infatti è alta il giusto e non affatica i polsi.

Uso Gaming.

In gioco tutto sommato la tastiera si comporta bene, i tasti sono abbastanza reattivi e la possibilità di disattivare i tasti windows aiuta ad evitare pressioni involontarie durante le sessioni di gaming. Può risultare comodo anche la possibilità di invertire i tati WASD con quelli direzionali.

Battlefield 1.

battlefield-1

Il feed meccanico si sposa molto bene con la membrana, offrono una buona esperienza.

 

 

Indice

Check Also

NAOS QG Mionix

TestCiao a Tutti oggi andremo a vedere il Top gamma di Mionix il Naos QG …