Home / Recensione / DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB. Recensione.

DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB. Recensione.

Design ed Esterno

Cominciamo con la nostra analisi del prodotto partendo dall’esterno e dalla paratia finestrata del nostro case. Il vetro utilizzato è di ottima qualità ed è trasparente, una delle soluzioni che più preferiamo, da fuori è visibile tutto l’hardware che verrà montato all’interno. Da quest angolazioni sono ben visibili le griglie presenti sul frontale, saranno loro addette a rifornire d’aria le ventole montate sul frontale.

Frontalmente il produttore ha optato per una soluzione particolare, con un vetro che per buona parte copre la superficie e il restante in plastica con una striscia led che lo percorre interamente in verticale.

Il lato non finestrato presenta una paratia estremamente semplice, da questa angolazione è visibile l’altra griglietta sul frontale.

Il top del Matrexx presenta un filtro magnetico che copre le griglie che possono ospitare due ventole da 140 MM o due da 120 MM. Visto lo spazio interno sarà possibile anche installare radiatori da 280/240 MM. Sulla sinistra in foto è visibile il pannello di controllo del case.

Il fondo del case presenta una griglia con filtro sotto al PSU e quattro piedini in gomma.

Connettività.

Il case presenta una porta USB 3.0, due 2.0, hd audio, tasto di accensione e reset. Il tasto led permette di controllare i vari effetti del controller led 5V, questo permetterà di gestire oltre alla striscia sul frontale, anche le tre ventole RGB.

Indice