Home / Recensione / DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB. Recensione.

DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB. Recensione.

Il case all’interno

Passiamo all’interno del nostro case, subito ci salta all’occhio il grande spazio interno. Il produttore ha optato per delle ventole montate sull’esterno della struttura principale, dando la possibilità all’utente di montare schede madri E-ATX e schede video di qualsiasi dimensione. Il grosso copri PSU presenta due feritoie nella parte superiore per i cavi, una sulla destra per un eventuale AIO da 360 MM. Un altra feritoia è rivolta verso l’esterno, grazie ad essa sarà possibile vedere l’etichetta del PSU o gli schermetti visti su alcuni ultimi modelli!

Il retro per mette un buon cable management, lo spazio per inserire il PSU è sufficiente se avete per le mani prodotti di media misura. Con alimentatori lunghi e con cavi modulari  il lavoro diventa veramente molto complesso, prendete le misure di tutto.

Rimuovere il frontalino è molto semplice grazie al foro posizionato nella parte bassa. Da qui possiamo accedere alla posizione delle ventole e gestirle.

Indice