Home / Recensione / Fractal Design Define 7 Solid e TG. La serie Define si evolve ancora e in meglio! Recensione.

Fractal Design Define 7 Solid e TG. La serie Define si evolve ancora e in meglio! Recensione.

Introduzione

Come da rispetto del nostro contratto NDA con Fractal Design ci accingiamo a partecipare al lancio di due nuovi case. Il produttore svedese negli anni è entrato nel cuore degli appassionati grazie alla semplicità, alla progettazione e alla qualità offerta in ogni prodotto. Il Fractal Design Define 7 è una revisione del Define 6, case divenuto celebre per l’altissimo livello qualitativo e per l’ottima progettazione. Il produttore ha cosi deciso di andare a modificare e migliorare tantissimi aspetti del precedentemente citato. Come potremo vedere durante il nostro articolo dire che il produttore ha pensato a tutto è riduttivo. Siamo difronte a due prodotti che man mano che procedevamo all’assemblaggio ci hanno lasciati stupiti. Perchè il Define 6 è una gran case, ma con il Define 7 si sono ampiamente superati con delle scelte progettuali geniali. Molte volte penso che chi progetti alcuni case non si sia mai poi messo ad assemblarci un PC dentro, ci sono degli spazi, dei fori e degli agganci che solo chi assembla spesso può sapere dove servono.

Siamo difronte veramente ad un case user friendly, dove il produttore ti fa sentire la sua presenza dal primo all’ultimo momento. Siamo convinti che vi innamorerete della parte sul retro di questo prodotto, pare quasi sia stata progettata da un utente esperto e modificata per accogliere i cavi al meglio.

Ma parleremo di tutto molto ampiamente durante il nostro articolo, cominciamo ad analizzare alcune delle caratteristiche che accompagnano il prodotto.
A finire sotto la nostra batteria di test sono due Define 7, il modello Solid senza paratia finestrata e il modello TG Light Tint con paratia in vetro temperato. Rispettivamente i due case costato 165 euro e 175 euro, la differenza la fa sicuramente la paratia finestrata che è l’unico componente differente tra i due case. Del Solid però voglio cominciare a parlarne, perchè un case senza paratia finestrata al gamers sicuramente non andrò a genio, ma per tutti gli altri utenti è una scelta definitiva. Siamo difronte ad un case che vanta diversi pannelli fono assorbenti e tre ventole da 140 MM per l’airflow. Inoltre permette di montare fino a 14 HDD con le slitte supplementari acquistabili separatamente. Un vero prodotto da lavoro.

Rispetto al Define 6 il 7 permette di montare fino a 14 HDD da 3.5 pollici e 2 da 2.5 pollici quando è in modalità storage, mentre nella modalità normale può montare 3 HDD da 3.5 pollici e due da 2.5 pollici, contro gli 11 massimi del 6. Sul frontale potrete montare tre ventole da 120 e 140 MM, mentre sul 6 le ventole da 140 MM installabili erano 2. Stessa cosa vale sul top. Quindi lato Airflow il Define 7 introduce maggiori spazi sfruttabili dall’utente per ottenere il flusso d’aria che desidera. Altra importante novità è data dal top, il Define 6 permetteva di aprire la paratia per far espellere aria al sistema. Tale soluzione però lasciava aperta questa zona. Il produttore con il Define 7 ha incluso nel bundle un doppio top. Quello montato stock presenta un pennello fono assorbente, mentre l’altro è una versione a maglie aperte che garantisce un ottimo airflow.

Indice