Home / Recensione / G-Master GB2783QSU: Monitor 1440p secondo iiyama Recensione

G-Master GB2783QSU: Monitor 1440p secondo iiyama Recensione

Luminosità, contrasto e colori prima della calibrazione

Ora, prima di procedere alla calibratura del monitor per sfruttarlo nella maniera migliore possibile, analizzeremo alcuni dei dati tecnici più interessanti del prodotto,

Luminosità.

Il G-Master GB2783QSU è un monitor decisamente molto luminoso, a massima luminosità il pannello raggiunge le 417 Cd/m2, valore decisamente molto alto e non utilizzabile in un normale uso, mentre a luminosità minima il valore si abbassa intorno alle 101 Cd/m2. Nonostante la notevole scala di luminosità i neri sono sempre buoni, il nostro consiglio però è di impostare una luminosità tra 150 e 200 Cd/m2.

Contrasto e nero.

Il contrasto del iiyama a 150 Cd/m2 è abbastanza buono e rimane buono anche con luminosità massima. Il nero a 150 Cd/m2 fa registrare un ottimo valore di 0.17 Cd/m2, mentre a massima luminosità si arriva 0.47 Cd/m2, valore leggermente superiore ad altri monitor ma comunque sempre buono.

1

Resa cromatica.

Di default, il G-Master, ha valori RGB uguali a quelli dichiarati dal produttore, con un buon 97.8% della scala RGB. Il calore dei colori nelle nostre misurazioni ha 5950 kelvin, tutti valori da considerare ottimi per un pannello TN.

2

Gamma.

Il valore gamma di default è leggermente basso.

Input Lag.

Dai test emergono sicuramente risultati molto interessanti per i video giocatori più esigenti, il GB2783QSU si comporta benone e risponde in tempi ottimali. Ricordate sempre che la scritta 1Ms si riferisce alla velocità dei pixel nel cambiare colore e non al input lag cosi come inteso dai video giocatori. Di sotto troverete il grafico che indica il tempo medio e quello massimo di risposta all’input.

Indice