Home / Recensione / MSI MAG B550 TOMAHAWK: la fascia media che sfida le grandi. Recensione

MSI MAG B550 TOMAHAWK: la fascia media che sfida le grandi. Recensione

Introduzione

Torniamo a mettere le mani sulle nuove B550 grazie ad MSI. A questo giro a finire sotto la nostra batteria di test è un prodotto che nella precedente generazione ha fatto faville a livello di vendita. Questo grazie all’ottimo rapporto prezzo prestazioni. La MSI MAG B550 TOMAHAWK è una scheda che si presenta in robusta, con due posizioni M.2 entrambe dissipate e un ottimo reparto d’alimentazione. Il produttore non ha lesinato sui dissipatori delle zone calde e ne tanto meno sul design. Fornendo cosi il prodotto di una illuminazione RGB ben fatta.

Ma come funzionano queste B550? Parliamo di un socket che al momento supporta solo le CPU della serie 3 Ryzen, ma che sarà compatibile anche con la prossima generazione di CPU AMD. La novità rispetto alle B450 è il supporto alle PCI 4.0 o meglio, la scheda madre è progettata per utilizzare le linee PCI provenienti dalla CPU. Questo ci permetterà di utilizzare la prima PCI-E 16X e il primo slot M.2 con connessione 4.0. Tutte le altre porte saranno quindi gestite dal chipset con velocità 3.0.

Devo dire che questa scelta di AMD mi piace molto, le X570 sono risultate molto costose per gli utenti e soprattutto quelle di fascia bassa non erano questo granchè a livello di alimentazione. Le B550 invece arrivano sul mercato portando le giuste tecnologie e velocità dove servono, cosi da non dover lesinare sui reparti d’alimentazione e sui dissipatori. Come detto nelle precedenti recensioni questo socket è quello che dovrebbe puntare il 95% degli utenti che decidono di affidarsi ad AMD per le CPU.

Proseguiamo per gradi e andiamo a scoprire questo interessante prodotto.

Indice