My title page contents

Raijintek Asterion Recensione

Case in funzione

Cominciamo con il montaggio della componentistica.
Il reparto storage vanta una serie di attenzioni che abbiamo molto gradito.

Sono presenti quattro piedini in gomma a slitta che evitano qualsiasi tipo di vibrazione nel case.

Lo spazio che rimane tra le connessioni e il vetro che andrà a chiudere la paratia è abbastanza da evitare eventuali problemi.

Il copri PSU, come dicevamo prima, permette il montaggio su di esso di due SSD, o un SSD e un HDD da 3.5.

Ecco alcune inquadrature di come, una volta fissati gli accessori su di esso, si presenta il copri PSU.

Possibile inoltre il montaggio di un SSD in vericale vicino alle ventole, sulla destra della scheda madre.


Per il montaggio dell’alimentatore il produttore ha previsto una flangia in metallo a cui assicurarlo, che può essere rimossa dal case per facilitare l’operazione di installazione.

Come dicevo in precedenza l’alimentatore, poggiato sui piedini, risulta rialzato dal fondo per consentire una migliore circolazione dell’aria per il raffreddamento. Inoltre lo spazio disponibile per inserire e posizionare i cavi è più che sufficiente.

La parte superiore è facilmente removibile, grazie ad un sistema di sganci rapidi. Il filtro è molto semplice da pulire.

Il case supporta ben due radiatori da 360mm, è possibile montare anche ventole da 140mm nel case.

Grazie alle tante attenzioni del costruttore e ad un preciso libretto di istruzioni  l’assemblaggio risulta semplice e lineare. La gestione dei cavi e l’archiviazione a vista sono certamente un must.

Lo spazio disponibile per l’uso di un radiatore è molto ampio e ben studiato, evita  alle ventole di non coprire la scheda madre. Problema che invece potrebbe presentarsi con l’uso di radiatori fat.

L’Asterion permette di montare schede video fino a 340mm!

La vga viene assicurata al case con delle viti ed un ulteriore supporto va a bloccarla da possibili movimenti.

Sul retro il case permette un facile cable management, è possibile infatti sfruttare lo spazio tra alimentatore e slitta per gli HDD per sistemarli. Le feritoie basse permettono di far passare i cavi dedicati allo storage situato sul copri PSU.

Le ventole del case presentano un cerchio illuminato a led con luce soffusa ed in line con il design generale del case. 

 

 

 

Asterion Montaggio

Una volta concluso l’assemblaggio non ci resta che inserire le due paratie in vetro temperato. Le foto non premiano l’effettiva trasparenza dei vetri che dal vivo  è leggermente maggiore consentendo di guardare tranquillamente all’interno. Personalmente preferisco colorazioni dei vetri più chiare che consentono di mettere in bella mostra l’interno del PC, ma questo non può essere considerato un difetto ma solo una questione di gusti, anzi in certi ambienti vetri di questa tonalità diventano un pregio per il design. L’illuminazione delle due ventole è visibile ma non tale da illuminare l’hardware, nel caso contrario se vi piace metterlo in evidenza vi consiglio di installare dei led nei punti che desiderate, tanto lo spazio non manca.

Sul lato “cavi” la parati finestrata scura nasconde quasi completamente il cable management.

57 votes