Home / Recensione / Raijintek Styx Recensione

Raijintek Styx Recensione

Il case all’interno

Il case all’interno presenta una piastra che lo attraversa dal fronte al retro, ovviamente removibile, sulla quale si installeranno gli storage; ricordiamo essere in grado di ospitare in totale  3×3.5″HDD +2×2.5″HDD/ 1×3.5″HDD +4×2.5″HDD. Ogni alloggiamento è munito di gommini anti vibrazione.

20160916_113330

Le paratie laterali nel dettaglio.

20160916_113220_hdr 20160916_113533

Sul retro troviamo due predisposizioni per SSD da 2,5″ ed un bel foro in direzione del socket per l’installazione di dissipatori aftermarket.

20160916_113632_hdr

Il pannello del top presenta la predisposizione per un radiatore slim da 240mm o due ventole da 120mm.

20160916_113938_hdr 20160916_114012_hdr

Dall’alto si possono vedere la piastra delle connettività frontale e si nota la prolunga per il collegamento del PSU.

20160916_114254

Ecco la barra forata e preposta per accogliere gli storage.

20160916_114520

Com’è ben visibile, la predisposizione per la motherboard è reverse ed è compatibile con gli standard Micro ATX e mini ITX.

20160916_114634

Il fronte è tutto liscio e chiuso, il flusso dell’aria dovrà essere ottimizzato dal basso/retro verso l’alto.

20160916_114846

Indice