Home / Recensione / Razer Basilisk, mouse da FPS con sensore da 16000 DPI. Recensione

Razer Basilisk, mouse da FPS con sensore da 16000 DPI. Recensione

Il Prodotto sotto analisi

Il design del Basilisk è essenziale, il nero è il colore predominante almeno finchè questo è spento. La dimensione del mouse sono contenute, ottimo quindi per mani medio piccole. La forma del mouse predilige una presa di tipo palm ma è possibile una presa di tipo finger.

Lateralmente troviamo la superficie gommata poggia pollici e tre tasti programmabili.

Il retro è molto sobrio ed ha forma ergonomica.Anche sul latro destro troviamo una superficie gommata, ottima per grip d’alto livello.Frontalmente si nota come sia strutturato il frontale del mouse, esso tende ad essere più alto dal lato sinistro, ossia il tasto per il fuoco negli FPS. Nella parte superiore troviamo la rotellina, essa ha il feed regolabile grazie ad un apposito tasto posto sul fondo del Basilisk. Troviamo anche i due classici bottoni per la regolazione dei DPI.

Tasto personalizzabile.

Una delle chicche che sicuramente rendono questo prodotto decisamente molto interessante, insieme alla su citata personalizzazione del feed della rotellina, è il tasto DPI rimovibile e personalizzabile a seconda della lunghezza del pollice. Inoltre se non utilizzato l’utente può rimuovere il tasto e chiuderlo con l’apposito tappino.

Il fondo del mouse presenta tre grandi pad che gli permettono di scivolare su ogni tipo di superficie. Al centro troviamo il sensore proprietario e su di esso la rotellina che, scusate il gioco di parole, regola la resistenza della rotellina.

Check Also

NAOS QG Mionix

Ciao a Tutti oggi andremo a vedere il Top gamma di Mionix il Naos QG …