Home / Recensione / Recensione Case Corsair Obsidian 750D

Recensione Case Corsair Obsidian 750D

Introduzione

Un case full tower molto generoso negli spazi adatto anche per impianti a liquido di alto livello e con grossi radiatori.

Qualità costruttiva di altissima fattura,  curato nei minimi particolari, stile molto elegante e lineare, non futuristico e plasticoso come la maggior parte dei case attuali. Il Corsair 750D Obsidian Series si distingue subito dalla massa, costruito in acciaio spazzolato e metallo solido ha un design minimalista con una parete laterale  trasparente che consente di mettere in vista  lo stile dei componenti interni lasciando immaginare tutto il loro potenziale.

La sua ergonomia interna e le sue dimensioni rendono facile sia l’aggiornamento che l’ampliamento dei componenti alloggiati. Una doppia parete sull’altro lato consente, nella sua intercapedine, di nascondere tutti i cavi di collegamento alla vista esterna anche quando  non si dispone di un alimentatore modulare.

750d_hero_up

Slot di espansione case : 9

Supporto scheda madre nel case : Mini ITX, Micro ATX, ATX, E-ATX, XL-ATX

 

750d_built_side_view_opened

Molto efficiente il sistema di raffreddamento ad aria fornito col 750D, 3 ventole Corsair AF140L high performance da 140mm per un flusso d’aria perfetto. Posizionate 2 sul fronte e 1 sul retro.

 

750d_front_view_fans

4 Slot per unità a stato solido da 2,5″ e fino a 6 hard disk da 3,5″ in perfetto ordine nelle 2 gabbie a 3 slot completamente removibili dal case. Il tutto senza cavi a vista e con la massima comodità nell’inserirne uno nuovo negli slot.

 

750d_hard_drive_mounts_2

750d_hero_down_built

 

750d_built_side_view_opened