Home / Recensione / Recensione Fiio X5 2nd Gen

Recensione Fiio X5 2nd Gen

Presentazione

Salve a tutti, vi ringrazio per la lettura dell’articolo come prima cosa. Ho partecipato al Playstereo: Fiio Italian tour ricevendo il Fiio x5 2nd generation in prova e ringrazio Silvia Gallitto, il mio contatto per necessità o domande, che è stata sempre repentina nel rispondere alle mail.

Vi linko qui il sito del produttore

http://fiio.net/en/products/41

 

 

scatola frontale

Packaging

La scatola è priva di una qualunque scritta che lasci intendere che il dispositivo sia di 2nd generation, possiamo però rendercene conto dalla diversa forma di tasti rispetto il primo modello.

Sul retro della scatola vi sono varie informazioni tra le quali:

– La presenza del DAC PCM 1792;

-la tipologia di interfaccia USB: di tipo asincrono;

-I formati lossless supportati sono indicati come WAV, APE, WMA, ALAC, FLAC, DSF, DFFI fino a 192 KHz/ 24 bit

DSD 64/128 e SACD ISO con decodifica nativa hardware

-La batteria di 3300 mah con durata dichiarata di +10 ore, cosa confermabile; per la ricarica sono invece necessarie circa 4 ore

cofanetto cartone

Bundle

All’interno della scatola vi è un elegante cofanetto nero in cartoncino rigido con il logo FIIO inciso sopra.

Rimosso il coperchio troviamo un’ulteriore scatola contente accessori e istruzioni e, protetto da una bustina, il Fiio x5 2nd generation. Inoltre dovrebbe esserci una cover in silicone che nel modello di prova era sostituita da una cover in plastica rigida.

 

bundle2

Gli accessori e istruzioni in dotazione sono:

-manualistiche minimali che mostrano i comandi di accensione, skip, reset e update;

-un cavo jack-coassiale da collegare alla line out;

-un cavo micro usb da usare per il collegamento al pc e utilizzabile per la carica del dispositivo; è abbinabile anche ad un caricatore con uscita 5V che non è incluso tra gli accessori.

-skin adesive di vari colori

-screen cover adesiva