Home / Recensione / Riotoro Aviator Classic: Headset con Jack 3.5 e USB. Recensione

Riotoro Aviator Classic: Headset con Jack 3.5 e USB. Recensione

Introduzione

 

Dopo aver provato il Nadix, un mouse con sensore ottico ed una bella illuminazione RGB mettiamo le mani sulla Aviator Classic di Riotoro. Questo Headset è pensato per i gamers e come vedremo conserva qualche sorpresa, sia nel bundle sia lato qualità audio. Come sappiamo il mondo degli Headset è super affollato, sono veramente molte le proposte sul mercato e spesso per contenere i costi o per fornire un design accattivante ci si dimentica della cosa più importante. La qualità audio.I produttori cercano di fornire al prezzo più basso possibile tutte quelle caratteristiche che tanto fanno gola al video giocatore. Bass Boost, sistemi a multi canali virtualizzati, 5.1 o 7.1 e perchè no, una bella illuminazione RGB. Ma poi una volta indossata la cuffia si rischia di rimanere delusi dalla qualità del suono o del microfono. Le Riotoro Aviator Classic si trovano sul mercato a circa 70 euro, un prezzo che le mette in una zona molto affollata del mercato degli headset. Il giovane produttore pare aver puntato tutto su una buona qualità audio e dei materiali, una connettività che permette al prodotto di essere utilizzato praticamente con qualsiasi dispositivo. In bundle troviamo un comodo cavo Jack 3.5 e uno splitter che separa il microfono da l’audio, in questa maniera potrete utilizzarlo sia su console, sia su device con connettività 3.5 sia su una scheda audio per PC. Inoltre presente in bundle una scheda audio alla quale potremmo connettere le cuffie per poi connettere la stessa tramite PC con cavo USB. Se utilizziamo quest’ultima connessione è possibile anche usare la virtualizzazione 7.1, soluzione ideale in gaming.

Insomma ci sono tutte le premesse per fare bene. Il produttore dichiara un prezzo per l’italia di 72.99 euro. Andiamo a scoprire se tale prezzo è giustificato.

Indice

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

IntroduzioneCRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …