Home / Recensione / Rise of the Tomb Raider – Recensione

Rise of the Tomb Raider – Recensione

Meccaniche di Gioco

Rise of the Tomb Raider non si discosta molto dal suo predecessore, infatti la struttura del gioco è quasi rimasta del tutto invariata.

Come già detto in precedenza, si tratta di un gioco d’azione e avventura in terza persona, dove dobbiamo alternarci tra fasi di esplorazione, arrampicata e frenetiche sparatorie.

Tantissime sono le novità introdotte rispetto al precedente capitolo. Ancora una volta ci ritroveremo a scalare pareti rocciose ed antichi palazzi con l’aiuto delle piccozze, che possiamo usare anche nei combattimenti corpo a corpo, e delle frecce con corda, inoltre in nostro aiuto vi è anche un comodo rampino, che possiamo utilizzare per aggrapparci in sporgenze altrimenti irraggiungibili.

La formula di combattimento, è rimasta la medesima, ovvero uno shooter in terza persona. Le armi presenti in Rise of The Tomb Raider sono sostanzialmente quattro, l’arco, la pistola, la mitragliatrice e il fucile a pompa, ma nel corso dell’avventura, ci possiamo imbattere in dei pezzi aggiuntivi per le nostre armi, e una volta trovati tutti sblocchiamo una versione avanzata di esse. Tutte e quattro sono completamente personalizzabili, a patto di avere sufficienti materiali. Crystal Dynamics in questo nuovo Tomb Raider ha adottato un approccio molto più stelath rispetto il predecessore, infatti gli ambienti sono strutturati in modo da poter affrontare la Trinità in maniera furtiva, senza farci individuare, oppure combatterli ad armi spianate. Unica pecca è che il livello di difficoltà, anche se impostato al massimo, è tendenzialmente basso.

Sono state anche delle missioni secondarie, anche se in numero eccelso, dove dobbiamo aiutare i nostri alleati per ottenere la loro fiducia.

Gli sviluppatori hanno dato ascolto ai feedback ricevuti con Tomb Raider, e questo nuovo capitolo non si presenta lineare come il suo predecessore, ma si presenta suddiviso in diverse area, interamente esplorabili, dove possiamo trovare materiali, antichi manufatti da analizzare, che a seconda del periodo storico e della nazione, andrà a migliorare le nostre abilità in suddetta lingua, varie registrazioni e trascrizioni che ci spiegano quello che sta succedendo nel mondo circostante. Sono inoltre presenti anche le tombe, in totale nove, di difficoltà differenti.

2016-02-07_00009

Sono presenti gli accampamenti, che oltre da fungere da check point, ci permettono di modificare, armi, inventario e di assegnare i punti abilità.

Quest’ultime si dividono in tre categorie, Combattimento, Caccia e sopravvivenza.

2016-02-07_00010

Indice