Home / Recensione / Storage e gaming, di cosa hanno veramente bisogno i video giocatori? Alla scoperta di intel Optane 800p e Optane 32 GB.

Storage e gaming, di cosa hanno veramente bisogno i video giocatori? Alla scoperta di intel Optane 800p e Optane 32 GB.

Conclusioni

Siamo giunti alla conclusione del nostro articolo sulle memorie Optane. Quando parliamo di archiviazione non esistono prodotti votati al gaming, o comunque studiati per esso, anzi non esistevano. Perchè Optane nasce appositamente per queste attività. Certo ci troviamo difronte ad un prodotto completo e ottimo in pratica per qualsiasi attività, ma concentriamoci un attimo solo sul gaming. Il 99% delle attività svolte durante questa attività sono di solo lettura, quindi i tempi di accesso e di risposta sono fondamentali!
Ora come ora Optane ha scavato un solco tra le proprie prestazioni e quelle degli altri dispositivi d’archiviazione, garantendo prestazioni  ottime.

Per quanto riguarda la memoria Optane da 32 Gb usata nei nostri test non possiamo che tesserne le lodi. Associarla ad un HDD secondario mediante Rapid storage, oppure ad un HDD principale mediante i driver delle Memorie Optane è semplicissimo ed il tutto è fattibile direttamente da windows, senza perdere neanche un dato. Assegniamo a tale prodotto il massimo dei voti ed un award.

 

Passiamo all’intel 800p, che monta memorie Optane ancora più veloci della proposta precedente con latenze e IOPS incredibili. Quello testato oggi da noi ha un taglio di 118 Gb utilizzabili e sul mercato italiano si trova alla bellezza di 280 euro, lontano dai 199 dollari proposti da intel come prezzo di listino e che sono l’unica vera grande pecca di questo prodotto.
Più o meno sullo stesso prezzo si trovano prodotti NVME con quattro volte la sua capacità ma che rimangono più versatili e si adattano meglio ad un uso misto.
Quindi qual’è il nostro pensiero finale su questo prodotto?
Permane comunque positivo. Optane 800P vanta due tagli, da 58 e da 118, entrambe permettono di essere utilizzate come disco primario, il taglio più piccolo ad oggi e a nostro parere non è utilizzabile in tal senso, ma quello più grosso si presta bene e risulta nelle operazioni di tutti i giorni uno dei più scattanti in commercio. Ma entrambi i tagli permettono di essere utilizzati come memorie di cache e sono più adatti dei tagli piccoli quando si cominciano ad utilizzare Hdd particolarmente grandi, ed inoltre sono più prestanti di quelle di piccole dimensioni.

L’influenza del prezzo non ci permette di dare un voto in stelle come di solito facciamo. Ma ci teniamo ad assegnare agli 800P un award oro. Sperando in un driver NVME personalizzato per questo prodotto che ne possa ulteriormente migliore le prestazioni.

Resta il fatto che se uno vuole il top del top è uno dei prodotti più promettenti degli ultimi anni.