Home / Recensione / Superlux HD681EVO

Superlux HD681EVO

Test

13 12 11

I test svolti nel tempo sulle superlux sono stati un po’ questi furono senz’altro i più completi volti anche a mostrare le differenze acustiche tra i pad in pelle e quelli in velluto, e a mostrare che miracolose mod in realtà non risolvevano alcunché.

Con i pad in velluto si nota che le alte si attenuano e vengono così favorite le frequenze che stanno sotto i 10kHz

Con i pad in pelle si arriva tranquillamente fino a 20kHz linearizzando notevolmente la risposta in frequenza

Rimuovendo i feltrini tra il driver e il poliuretano espanso si ottengono ulteriori dati

I test compiuti non sono indicativi agli estremi dato che non ho eseguito la procedura completa

diciamo che indicativamente non sembrano esserci macrodifferenze enormi
l’unica si ottiene attorno ai 3500Hz con una linearizzazione della risposta, ma bisogna togliere tutto.

In basso cambia qualcosa? Come da test … decisamente no.

Ritengo che queste modifiche siano apprezzabili se e solo se si hanno amplificazioni serie.
ho compiuto anche un ascolto più serio, mi sembra che qualcosa in dettaglio abbiano guadagnato… ma non sono del tutto sicuro che non sia più la novità che altro… in definitiva: meglio dotarsi di un buon ampli per spingerle.

Per tirare un poco le fila alla fin fine si nota che c’è un buco tra i 3kHz e i 4kHz risolvibile con un poco di equalizzazione se proprio si vuole, apportare cambiamenti di fatto trasforma ben poco le cuffie, espone allo sporco il driver (che non si può lavare) visto che alla fin fine l’unico modo per cambiarle veramente è togliere qualsiasi strato davanti al driver.

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

CRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …