Home / Recensione / Technics SB-C700

Technics SB-C700

Introduzione

technics cassa

Ed ecco l’ultimo componente della serie C-700: i diffusori concentrici a fase lineare SB-C700

PREMESSE

Di questi diffusori on-line si trova un po’ di tutto, pochissime dichiarazioni sono però corrispondenti a pareri non solo chiari quanto, seriamente esposti e dati con assennatezza e cognizione di causa.

I motivi sono essenzialmente quelli di seguito esposti.

In primis il motivo nazionalistico: gli SB-C700 sono diffusori giapponesi, per qualcuno questo vuol dire che possono essere bocciati anche senza ascolti, per altri per via di un fatto totalmente ideologico corrispondente al fatto che i diffusori giapponesi suonano male (alla domanda “perché?” si ottiene sempre la risposta “si dice”, “si sa” o comunque di tale levatura, se per caso qualcuno di questi sostenitori ha ascoltato qualcosa di tale provenienza, l’ha fatto tanto tempo fa da non ricordare per nulla come suonasse il prodotto in questione, tanto a lui bastava conoscerne la provenienza… il tutto è interessante perchè studiare fisica acustica o fare accurati test o accumulare esperienze d’ascolto quando per dire qualcosa basta conoscerne il paese d’origine?).

Il secondo motivo è inerente al fatto che chi appare critico con tali diffusori è critico con tutti i sistemi concentrici. Questi soggetti sembrano anche dei veri esperti in fatto di riproduzione Hi-Fi, peccato che poi facciano di tutte le soluzioni a point source un unico fascio, anche quando tra esse intercorrono differenze enormi e di fatto non possano essere equiparate. Il secondo fatto che mi fa dire di dubitare di tali esperti sono tre fenomeni: il primo è che non sappiano effettivamente dire cosa ci sia che non va, oltre a dire “i concentrici non suonano bene” a dimostrazione del fatto che essi sono caduti nella trappola della psicoacustica “sono convinto che suoni bene solo ciò che a me piace, o peggio, sono convinto che suoni bene solo ciò che mi aspetto suoni bene”; il secondo è il fatto che venendo a mancare qualsiasi argomento serio siano costretti a sciorinare tutti i loro precedenti impianti, tra i quali si nota la totale assenza di concentrici o monovia (che loro considerano uguali), ma appena si passi alla musica dal vivo non ricordano la loro ultima esperienza dal vivo; il terzo è il fatto che questi personaggi fanno gli esperti di tecnica hi-fi, ma non sappiano rispondere ai più basici quesiti di fisica acustica.

Per fortuna ci sono alcune (pochissime) recensioni dotate di spiccato interesse, anche se non scritte da tecnici, una di queste le confrontava alle KEF in modo diretto, le SB-C700 hanno vinto il paragone diretto ed andava a smascherare il motivo nazionalistico.

In questa cercherò con dati certi e incontrovertibili di smascherare la già di per sé evidente inconsistenza delle posizioni contrarie ai concentrici.

RINGRAZIAMENTI

Partiamo giustamente col ringraziare il buon Alessio Masi che da sempre invia i prodotti da testare chiedendo a nome di Panasonic/Technics la più assoluta sincerità.

E giustamente anche voi cari lettori.

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

CRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …