Home / Recensione / Technics ST-C700

Technics ST-C700

Recensione

Questa volta non si avrà la solita distinzione degli usi tra “GAME, FILM e MUSICA”, ma si avrà una distinzione in base all’uscita utilizzata.

In primis partiamo dall’uscita Analogica.

Essa è tra le più silenziose che abbia mai udito il silenzio di fondo è reale e non dato dall’abitudine. Porta con sé i pregi e difetti del PCM1795, con un’attenzione al dettaglio altamente presente anche se gestito in modo più naturale di altri prodotti che lo montano. Il basso è presente dinamico, ma non evidente, i medi sono naturali e ben gestiti sia sotto il profilo dinamico sia sotto il profilo del dettaglio, gli alti dettagliati e vivaci.

Le uscite digitali invece necessitano per essere usate o di un amplificatore che amplifichi il segnale digitale come l’SU-C700 oppure di un DAC, sfruttandolo con l’amplificatore Technics ne abbiam già parlato http://www.estatica.it/it/letture/articolo/technics-c700-reference-series-esperienza-d-ascolto

Sfruttandolo con un DAC il suono ottenuto è essenzialmente quello del DAC stesso, porta differenze qualora l’ingresso USB di questo non sia di buona fattura, qualora lo fosse non si noterà alcuna differenza dal proprio abituale impianto.

Ottimali anche gli ingressi USB di tipo A e Bluetooth silenziosi e puliti.

VIDEORECENSIONE

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

CRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …

One comment