Home / Recensione / Technics SU-C700

Technics SU-C700

Conclusione

suc700alps1

Un prezzo di 1299€ può sembrare elevato, il vantaggio è che volendo il SU-C700 fa tutto da solo senza bisogno di DAC o Convertitori USB o Phono. Può essere integrato in qualsiasi impianto analogico o digitale senza rimpiangere altre tecnologie di amplificazione. Qualche difetto c’è, ma se si potesse usare una bilancia si noterebbe subito che questi difetti sono roba da poco se confrontati ai pregi.

Permettetemi di spendere anche due parole sui V-meter, molti di voi vogliono V-meter che ballino da un lato all’altro, questi non lo fanno, si muovo di più dei V-meter che segnano il THD del segnale non amplificato, ma da me non sono mai andati oltre lo 0.1%, ovvero si muovono entro il primo terzo del V-meter, forse non l’hanno nemmeno raggiunto se non per brevissimi attimi altrimenti stava buono attorno allo 0.01%. Ovviamente non indica il THD di tutta la catena, ma il THD della catena fino all’amplificatore.

Per il resto non c’è molto altro da dire oltre a quello che ho già scritto ricordo solo che è dotato di senso il cambiar cavo di alimentazione i miglioramenti in gamma bassa vanno ben oltre alla sfumatura, si tratta infatti di avere maggior corpo e stabilità. Questa non può essere considerata come una critica dato che in pratica a tutti gli amplificatori in commercio si potrebbe cambiar cavo di alimentazione.

Indice

Check Also

Sennheiser GSP350: una cuffia all in one.

ConclusioneCRITICA A WORDPRESS Prima di lanciarci nella recensione credo sia giusto scusarmi con tutti i …