Home / SIMOFLC / Mionix CASTOR

Mionix CASTOR

IMG_20150911_094104

Buongiorno a tutti, eccoci arrivati ai miei pensieri riguardo al nuovo arrivato di casa Mionix, il Castor, non mi permetto di parlare di review, non mi sento ancora all’ altezza,ma posso dirvi cio’ che ne penso con sincerita’.

Nella foto sopra ho volutamente inserito anche l’Avior SK 7000, questo perche’ per alcune informazioni avro’ anche bisogno del fratello sportivo per evidenziare le differenze di impugnatura.

IMG_20150911_094301IMG_20150911_094452

Passiamo alla confezione, devo dire che a me piacciono molto i bundle minimalisti e senza fronzoli, cosi’ e’ come si preseenta quello del Castor,adesivi simpatici box con apertura a libro e una quick guide, il meglio deve essere il prodotto, infatti Mionix non ha mai dato confezioni troppo varie, ne per il Naos ne per SK, entrambi in mio possesso.

Come si nota dalla prima immagine il muose e’ dotato di cavo sleeved (da me preferito a quelli gommati) e il connettore usb placcato in oro.

IMG_20150911_094604IMG_20150911_094618IMG_20150911_094632IMG_20150911_094641

 

Primo sguardo al nuovo nato, la mia prima impressione e’ che, al pari degli altri prodotti da me provati, sia un prodotto di qualita’, si sente molto che e’ curato e la sensazione di solidita’ e’ ottima , menzione per il rivestimento che come si notera’ anche nel SK a distanza di un anno non presenta’ alcun segno di uso, e non aiuta la mano a sudare.

Diamo uno sgauardo alla scheda tecnica:

2015-09-11_1303312015-09-11_130348

 

Come si nota e’ il castor e’ un mouse per destri, monta il classico  3310 infrared optical sensore, considerato come uno dei piu’ precisi, e la grossa peculiarita’ e’ la possibilita’ di poterlo usare coi tre stili di impugnatura(Claw-Finger-Palm), il peso e’ leggermente minore rispetto allo SK, chiaramente i led son RGB totalmente programmabili.

Il Castor ha sei tasti e la possibilta’ di settarli a nostro piacimento, rispetto ai due fratelli Naos e Avior/SK aggiunge lo spostamento della rotellina verso sinistra come tasto aggiuntivo, la scelta dell’ utilizzo sara’ chiaramente personale.

Lift off aggiustabile, che permette di selezionare a piacimento lo spessore entro il quale il sensore non spostera’ il puntatore se alzato dalla superficie di utilizzo.

Memoria interna per il salvataggio dei profili anche nel caso non si abbia il software il mouse terra’ in memoria l’ ultimo profilo selezionato.

E funzione macro, sempre utile in determinati scenari.IMG_20150911_094724IMG_20150911_094735IMG_20150911_094743

Con queste tre immagini ho cercato di dare un’ idea della possibilita’ di passare tra le varie impugnature, come per ogni mouse , in ogni caso, la prova personale e’ quella che dara’ il miglior responsoIMG_20150911_094830IMG_20150911_094835IMG_20150911_094858IMG_20150911_094905IMG_20150911_094918

Dando un occhio allo SK posso apprezzare la differenza di peso e la diversita’ di posizionamento della mano, voglio sottolineare che come dice sempre il mio maestro, la mano si adatta al mouse, non viceversa.

Per quanto mi riguarda son passato dall’ergonomia del Naos al palm/claw del SK alla piena liberta’ del Castor senza grossi problemi per quanto riguarda l’uso nel desktop.

In ambito gaming ancora e’ troppo presto per dare un giudizio completo, ma vi aggiornero’ dopo averlo testato meglio

Mi preme molto sottolineare i piedini in teflon, son molto grandi di entrambi e garantiscono una scorrevolezza impressionante, unita alla sensazione che siano come nati nella mia mano mi hanno fatto credere che questi Mionix siano davvero il top, ma questa e’ solo la mia opinione.

IMG_20150911_094949IMG_20150911_095019IMG_20150911_095100IMG_20150911_095211IMG_20150911_100423

 

Come si nota dalle immagini la forma del Castor e’ molto diversa dal SK, essendo molto piu’ bombato porta a poter cambiare ed usare la propria impugnatura senza eccessivi problemi, chiaro se si ha una mano come la mia che arriva a stento ai 19 cm.

In ogni caso penso che si possa utilizzare anche in caso di mani piu’ grandi , ottima l’ergonomia favorita anche dalla leggera curvatura per il dito anulare, il mouse non si sente, non ” disturba” minimante.

Altra menzione, nella seconda immagine si evidenzia il taglio nella parte finale del mouse, questo permette di far risultare il Castor piu’ corto di quanto poi non sia in realta’ considerato che e’ solo 2mm meno del sk.

Piu’ avanti daro’ maggiori dettagli sulla distribuzione del peso.

IMG_20150911_100501IMG_20150911_100521IMG_20150911_100525

 

IMG_20150911_100514

 

Ancora sottolineo la possibilta’ di impugnarlo come meglio si puo’ cambiando anche al momento e avendo un’ elasticita’ inaspettata, alcuni potranno storcere il naso, ma li entriamo nelle scelte personali, e non mi sento di dire che questa comodita’ sia per tutti, come non lo e’ il mouse, ripeto come sempre che andrebbero provati, prima di poter giudicare.

IMG_20150911_110256IMG_20150911_110335IMG_20150911_110312

Dopo averlo provato coi tre tappetin in foto, il Goliathus, l’ Artisan hien midi e il QCK + , devo riconoscere che il goliathus perde miseramnte il confronto con questo mouse, mentre ottimo sui due rimasti, Artisan rimane il top in ogni caso, ma son rimasto stupito dalla facilita’ di uso sullo Steelseries.

Software:

2015-09-11_0958472015-09-11_0959052015-09-11_0959162015-09-11_0959272015-09-11_095948

Come accennato prima il Castor e’ totalmente gestibile, e posso solo confermare che al pari dei predessori i driver funzionano benissimo e son solidissimi.

Come si nota il mouse arriva ai 10000 dpi, non credo che possano essere usati ma questo range permette anche ai sempre piu’ possessori di surround di avere un spazio di azione notevole, gli step sono di 50 dpi alla volta che permettono una ottima personalizzazione, 1000 hz di polling rate e 5 profili salvabili. completano questo settore.

Nota per i due led personalizzabili singolarmente.2015-09-11_1011352015-09-11_1012402015-09-11_1013382015-09-11_1014502015-09-11_1016502015-09-11_1018072015-09-11_1019092015-09-11_1020022015-09-11_1021002015-09-11_1021582015-09-11_1022582015-09-11_1024122015-09-11_1025372015-09-11_1026432015-09-11_102807

 

Come si nota il sensore rispetta le promesse di bonta’ mantenendo il puntatore molto stabile e il jittering si nota molto sui dpi alti (jittering son le scalettature non volute che si notano nelle immagini, soprattutto in quelle in diagonale).

Anche il Castor , come il Naos e il SK, e’ a zero accelerazione e nel test fatto non ci sono interferenze di windows avendo settato il puntatore come si nota nell’ ultima immagine mostrata.

Anche se non menzionato pare avere un leggero fix per angle snapping, ma puo’ essere anche una impressiona dovuta alla precisone del sensore.

Personalmente son low sense ed ammetto di non essere il piu’ preciso, soprattutto in game, ma e’ davvero piacevole avere questi mouse in mano, per il feeling che a me danno.

Passiamo alla prova sul campo.

un rapido test, posso dire che al pari del Naos e del SK, non trovo di meglio sul mercato, si rimane nei gusti personali, ma la sensazione che sia sempre stato il mio mouse perisiste anche con questo, e’ il giusto compromesso tra io due predecessori, ricordo che e’ solo per destri,come il Naos, mentre per gli ambidestri ci sono l’ Avior e il SK, che son uguali tranne che per la livrea.

In mano il Castor risulta molto leggero davanti causa lo spostamento del peso sul retro e 93 grammi paiono leggeri, ma son bilanciati bene e risulta molto semplice da gestire, credo che un mouse relativamente possa aiutare nelle lunghe sessioni di gioco e uso, come per gli altri i click dei bottoni son meccanici e danno un feedback tattileanche per pressioni rapide son precisi e non perdono un colpo.

I tasti laterali son facilmente raggiungibili in ogni tipo di impugnatura e ben posizionati, forse nel caso di palm grip il tasto sul retro potrebbe risultare troppo indietreggiato in caso di mano piu’ grandi.

LA ROTELLINA, non e’ casuale il maiuscolo e vi spiego perche’ con un video.

Allora io non so se sia un difetto, ho gia’ scritto a Mionix, nel caso lo spostamento laterale comporti quel rumore e  la sensazione di perdere gli scatti, devo dire che uno dei punti di forza dei preccedenti e’ ha completamente fallito in questo caso. spero vivamnte sia un difetto, perche’ cadere su questo non mi va giu’.

Aggiornero’ su questo punto appena avro’ risposta dalla casa produttrice, ma chiaro che se sia cosi’ inficia un prodotto di altissima qualita’, rendendolo mediocre.

Altra nota per la rotellina, a mio avviso poteva essere posizionata leggermente piu’ avanti ma devo dire che il SK la ha molto avanzata e potrebbe essere ancora questione di abitudine.

Note finali:

Considero questo mouse uno dei top , MA SOLO A PATTO CHE IL DIFETTO DELLA ROTELLINA SIA , APPUNTO , UN DIFETTO E NON UNA REGOLA.

Son rimasto un po’ cosi’, il mouse e’ come me lo aspettavo, ma il ma e’ grosso.

Se mi mandano uno buono senza la rotellina cosi allora posso dire che davvero Mionix ha colpito ancora, nel caso siano cosi’, mi dispiace dirlo ma non valgono il costo.

srollando verso il basso da la sensaziona di perdita, mentre in alto e’ perfetto, anche le resistenza e il feedback e’ di entita diversa, gran peccato per uno che poteva essere il best buy.

Un ultima considerazione, questo e’ un mouse non per tutti, mani grosse potrebbero non trovarsi bene, ma la possibilita’ di gestire nelle situazioni l’ impugnatura lo rende davvero unico.

Rotellina cosa mi combini…… A presto SimoFLC

Dopo aver atteso un po’ troppo a lungo mi ritrovo a darvi l’ ultimo feedback riguardo al Castor, devo precisare che mi hanno inviato anche il sargas 320 in omaggio, ho atteso troppo, ma il supporto e’ gentile e si son fatti in quattro, dobbiamo considerare che e’ una azienda piccola che punta sulla qualita’ prima che sulla quantita’.

Detto questo il mouse arrivato si e’ rivelato perfetto, posso solo dire che al momento e’ di sicuro il migliore da me provato, consiglio ad occhi chiusi l’ acquisto, davvero il top a mio avviso.

per ogni domanda sapete dove trovarmi