Home / Games / Call of Duty: Black Ops 4 – Recensione

Call of Duty: Black Ops 4 – Recensione

Blackout

Il pezzo forte di questo titolo, la gallina dalle uova d’oro videoludica (al momento), il Battle Royale di Black Ops 4: Blackout.

Le meccaniche di gioco non sono nuove: 100 giocatori verranno catapultati su un’isola e dovranno combattere per sopravvivere mentre una zona mortale restringe il campo di gioco. Nonostante alcune aree siano sorvegliate da zombie, il gameplay di questa modalità si avvicina molto a quello di PUBG; diversi sono gli attachments disponibili con cui personalizzare le numerosissime armi che la modalità ci offre. In questo comparto sono disponibili anche i veicoli che, nonostante la guida arcade, sono una vera chicca quando si sta giocando con degli amici. Sarà inoltre possibile recuperare ed utilizzare le “serie di uccisioni” del multiplayer (RC-XD ad esempio) e una varietà di perk che ottimizzeranno il gameplay.

I veterani del titolo potranno storcere il naso: la modalità (almeno nel mid-game) è priva della frenesia che caratterizza il multigiocatore; nella maggior parte del tempo ci troveremo a raccogliere armi, munizioni e perk che ci permetteranno di sopravvivere nelle fasi finali di gioco. Da apprezzare, inoltre, l’impegno che Treyarch ci ha messo per caratterizzare una mappa così grande, adeguare la fisica dei proiettili per la numerosa pool di armi e nell’ottimizzare al meglio l’esperienza di gioco. Su console, infatti, per mantenere un adeguato frame rate, molte delle texture dell’ambientazione sono ridotte al minimo; ricordiamo che alcuni giocatori, però, abbassano volontariamente i dettagli grafici nei BR per competere al meglio contro gli avversari.

Blackout ha del potenziale, potrebbe affermarsi positivamente nella marea di BR presenti sul mercato. Ci auguriamo, perciò, che Treyarch supporti al meglio questa modalità nei mesi a venire e che Activision lavori affinché questo comparto non sia etichettato come alternativa al multiplayer.

Indice

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

BlackoutUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione relativa a PhysX e …