Home / Games / Fall of Civilization – Recensione

Fall of Civilization – Recensione

Intervista e Focus sullo sviluppatore

Luke Dodds, unico sviluppatore attivo di Fall of Civilization, è un giovane ragazzo inglese di appena 23 anni, che ha deciso di imbarcarsi nella grande impresa di realizzare un gioco da solo avvalendosi dell’aiuto della community, coinvolgendola grazie alla possibilità di segnalare sul forum di STEAM ogni problema riscontrato nel gioco o di presentare un’idea per migliorarlo. Non di rado, infatti, nella patch successiva i problemi evidenziati risulteranno fixati e alcuni suggerimenti implementati. Se invece si vuole supportare il gioco e partecipare direttamente nel suo sviluppo è possibile attraverso un servizio Patreon (https:/www.patreon.com/LukeDodds?alert=2), che permetterà ai patron di parlare direttamente con lo sviluppatore e discutere insieme su argomenti importanti, quali ad esempio i contenuti a cui dare la priorità, i bug da fixare e il modo in cui farlo. Uno sviluppatore, quindi, con un’idea originale e molta passione per il suo lavoro.

Di seguito la traduzione dell’intervista a Luke Dodds:

I: Ciao, sei l’unico sviluppatore di Fall of Civilization, giusto?
L: Si, esatto, sono l’unico sviluppatore attivo del gioco sin dalla sua creazione.

I: Quale dovrebbe essere l’idea generale dietro al gioco? Scontri adrenalinici spezzati da un lento e ponderato base building, magari con un messaggio morale?
L: Si, giusto. Il giocatore dovrebbe pensare a qual è il miglior modo di far sopravvivere la propria fazione, respingendo le minacce e facendola progredire. Sopravvivenza ad ogni costo, che sia attaccando un vicino pacifico per rubargli le risorse o alleandosi con una fazione ostile per convenienza.

I: Quali giochi hanno ispirato lo sviluppo di Fall of Civilization?
L: Sicuramente XCOM e Endless Legend.

I: Leggendo sul forum vedo molte lamentele riguardanti l’incompletezza del gioco o la presenza di numerosi bug, come vedi lo sviluppo del gioco da qui ad un anno?
L: Grazie di averlo chiesto, comprendo le lamentele sull’incompletezza del gioco ma essendo un solo sviluppatore, sistemare alcuni punti e aggiungerne altri richiede molto tempo, infatti inizialmente credevo di poter rilasciare il gioco completo per fine settembre, ma non credo sia possibile, comunque nel prossimo anno di sviluppo sicuramente si.

I: Visto che il gioco al primo impatto può risultare complicato potresti dare dei consigli veloci su come migliorare l’esperienza per i nuovi giocatori?
L: Certo. All’inizio di una partita bisogna sempre controllare le risorse vicine più importanti e cercare di recuperarle subito, i “wanderers” arriveranno da direzioni casuali e una volta arrivati non si fermeranno quindi cercare di ucciderli quanto prima è una necessità. Se un giocatore riscontra problemi o confusione, si senta libero di scriverlo nel forum di STEAM o di contattarmi direttamente, mentre il tutorial viene completato.

I: Uno dei più grandi problemi riscontrati da molti giocatori è l’impossibilità di saltare la visione di tutte le mosse dell’IA, risultando in turni lunghissimi, sarà possibile a breve?
L: Proprio ora sto lavorando a due nuove features, una riguardante la velocità di tutte le unità l’altra la possibilità di saltare i turni dell’IA, entrambe dovrebbe garantire un maggiore velocità del gioco.

I: Mai pensato ad una modalità online?
L: Si, certo, anche molto in verità, quindi non la escluderei completamente ma non a breve.

I: Quali sono le feature che programmi di rilasciare sicuramente entro la fine dell anno?
L: Sicuramente l’aggiunta di tutti i giornali per completare la storia precedente al gioco, concludere il tutorial, aggiungere la possibilità di salvare/caricare e pulire e perfezionare l’IA.

I: Riguardo il comparto grafico, pensi di miglioralo completamente rendendolo più attuale, o cercherai di dargli un stampo retrò?
L: Dipende molto dal successo del gioco, vorrei cambiare un paio di cose.

I: Perché i giocatori dovrebbero acquistare il tuo gioco?
L: Quando un giocatore compra questo gioco, non sta comprando solo il gioco com’è ora, ma lo sta comprando durante il suo sviluppo e sta supportando lo sviluppatore. Lo vedrà crescere da quello che è ora fino ad un gioco completo e avrà la possibilità di diventare parte attiva dello sviluppo tramite suggerimenti e input.

I: Perfetto! Grazie del tuo tempo.
L: Grazie a te.

Indice

Check Also

Prova

Intervista e Focus sullo sviluppatorePer la prima volta in redazione ci troviamo a recensire una …