Home / Games / Plants vs Zombies: Garden Warfare Recensione

Plants vs Zombies: Garden Warfare Recensione

Mappe

Le mappe sono grandi il giusto (forse anche un po’ di più) e contengono bene le sessioni: non ho mai notato il limite della mappa di gioco nelle mie sessioni! Rispettando i canoni del gioco, sono molto colorate e “fumettose” e ve ne sono una decina:

  • Litorale morso dello squalo
  • Porto mascalzone
  • Jewel Junction (con variante notturna)
  • Crash Course (con variante notturna)
  • Zona commerciale giardino
  • Città sgranocchiosa
  • Appartamenti periferici
  • Tenuta di Zombotron

Per la modalità tombe e giardini avremo le seguenti mappe in evoluzione:

  • Canyon dei Cactus (con variante notturna)
  • Driftwood Shores (con variante notturna)
  • Strada Principale (con variante notturna)
  • Wall-nut Hills (con variante notturna)

maxresdefault

Indice

Check Also

Prova

MappePer la prima volta in redazione ci troviamo a recensire una scheda madre chipset X370 …