Home / Recensione / AMD R9 390 Nitro Sapphire 8GB Recensione

AMD R9 390 Nitro Sapphire 8GB Recensione

Dissipatore, Reparto alimentazione e PCB

Una volta aperta la scheda ci accorgiamo che il dissipatore è praticamente identico a quello della Toxic, squadra vincente non si cambia.
IMG_0989Sotto la piastra dove troviamo la parte in rame utilizzata per la dissipazione della GPU c’è il punto di congiunzione tra gli heatpipe ( uno da 10mm, 2 da 8mm e due da 6mm ) che si occupano di distribuire il calore.

IMG_0991

Il dissipatore ben si occupa di dissipare ance i VRM, dimenticati da molte altre case, punto cruciale per un buon OC ed allungare la vita della scheda.

IMG_0992

IL BP non ha solo funzione estetica ma anche di dissipazione come ben si vede dalle foto, questo si occupa proprio della zona VRM

IMG_0983

IMG_0984

IMG_0985

IMG_0986

IMG_0987

Ecco il PCB.
Intorno al Chip troviamo ben 16 moduli di memoria GDDR5 Hynix da 512mb (8GB in totale).

IMG_0996

 

IMG_0993

IMG_0997

Il reparto di alimentazione della scheda, con la bellezza di 10 fasi d’alimentazione, non teme nessuno ed è pronta a dare il massimo in tutte le occasioni.

IMG_0994

IMG_0995

La scheda presenta connettori 8+8 PIN per l’alimentazione, 150w+150w che si sommano ai 75w del PCIe, per un totale di 375w.

IMG_0981

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

Dissipatore, Reparto alimentazione e PCBUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione …