Home / Recensione / Antec Cube RGB EKWB Recensione

Antec Cube RGB EKWB Recensione

Case in funzione

Prima di procedere al montaggio volevo farvi notare quanto sia potente l’illuminazione a led a scarsa luminosità della stanza.

Le strisce led sul fondo lavorano veramente molto bene, facendo risaltare il case in qualsiasi ambiente. Ovviamente è possibile spegnere i led in qualsiasi momento.

La possibilità di personalizzare l’esterno del case permette di adattarlo al meglio alla stanza ma anche all’hardware che abbiamo deciso di montare al suo interno.

Il frontale presenta nella parte più bassa il simbolo del produttore, anche esso illuminato. Sui lati troviamo le due strisce RGB meno potenti di quelle sul fondo, anche per dare meno fastidio se posizionato su una scrivania.

Altre foto.

Montaggio.

Anche alimentatori di grandi dimensioni, come il Corsair RM1000i full modulare, riescono ad alloggiare nel piccolo Antec Cube senza problemi.

Il reparto storage è stato inserito tutto sul retro del case, il produttore ha previsto delle slitte su cui montare HDD e SSD.

Il montaggio avviene mediante quattro viti che assicurano la periferica alla stessa.

Questa poi verrà rifissata alla piastra centrale. Il risultato è pulito e gli spazi giusti.

Procediamo al montaggio dell’hardware. Comincio dandovi qualche consiglio; essendo un case con hardware revers nella parte superiore di questo andrà posizionata la scheda video, ora nessun problema se non montate AIO o se fate il custom da soli, ma se fate come in foto difficilmente riuscirete a montarla. I tubi dell’AIO non permettono alla VGA di posizionarsi nel proprio alloggio.

Come potete vedere ci sono ben quattro feritoie intorno alla scheda madre, esse garantiscono un buon cable managment.

Giriamo l’AIO e anche una scheda enorme come la GTX 780 Strix entra senza problemi nel case! il risultato finale è estremamente pulito, lo spazio tra l’alimentatore e il radiatore riesce senza problemi ad ospitare i cavi. Ovviamente vi consiglio un alimentatore leggermente più corto e delle fascette, così da ottenere un risultato ancora più pulito sul fondo.

Anche sul retro, pur essendo un case dalle dimensioni veramente ridotte, è tutto abbastanza ordinato.

Come dissi nelle pagine precedenti, dalla finestra posizionata sulla parte superiore è possibile ammirare il dissipatore della scheda video. 
Altre foto.

Indice