Home / Recensione / Antec DP301M, The Dark Phantom. Case M-ATX. Recensione

Antec DP301M, The Dark Phantom. Case M-ATX. Recensione

Design ed Esterno

Il nero è sicuramente il colore di questo prodotto, il produttore ha optato per un vetro temperato di qualità e molto oscurato. A secondo della luce riesce a celare quasi completamente l’hardware all’interno, sembrando quasi una paratia chiusa. Effetto che sicuramente piacerà a tanti, anche se non è il tipico effetto che prediligiamo, soprattutto con hardware di fascia alta. Questo non toglie che il vedo e non vedo con qualche led messo bene possa offrire veramente un effetto unico. Il vetro è fissato con quattro viti e protetto da due pellicole che toglieremo a lavoro finito.

Come dicevamo poco fa il frontale è molto particolare, troviamo una griglia sfalsata che disegna quasi un boomerang, lungo tale apertura troviamo i led a 5v del prodotto. Per quanto riguarda la paratia non finestrata e il retro abbiamo poco da segnalare, tranne il sistema a sportellino per le periferiche PCI.

Sul top troviamo la connettività sulla sinistra e un grosso filtro anti polvere che copre le griglie per le ventole. Sul fondo troviamo un altro filtro e diverse posizioni per la griglia per gli HDD, idea sempre geniale viste le differenti dimensioni dei vari PSU.

Connettività.

Il case oltre ai tasti dedicati all’accensione e al reset è fornito di jack hd audio e due porte USB 3.0. Presente anche il tasto per la gestione dei led.

Indice