Home / Recensione / Antec NX800 White. Recensione

Antec NX800 White. Recensione

Il case all’interno

Rimuoviamo il vetro temperato cosi da poter accedere all’interno del nostro case. Il grosso copri PSU domina l’interno del case, troviamo una apertura nella parte vicino al frontale cosi da poter ospitare AIO fino a 360MM senza problemi. La piastra della scheda madre presenta le aperture nei punti giusti e pensate anche per schede madri E-ATX. L’ampia apertura dietro la scheda madre è molto comoda per montare dissipatori senza dover fare salti mortali.

Il retro del case ci offre gli spazi per poter gestire tutto, non abbiamo delle piste o similari per la gestione dei cavi ma non mancano gli appigli per la gestione dei cavi. Il controller montato sul retro è fondamentale per gestite le tante ventole RGB presenti in bundle.

Il disassemblaggio del frontale è altrettanto semplice. Se volete montare un AIO da 360 MM sarete costretti a mettere le mani in questa zona. Se invece decidete di montare un AIO da 240/280 MM vi tornerà sicuramente più semplice montarlo sul top del case.

Indice