Home / Recensione / Arctic Liquid Freezer 120 Recensione

Arctic Liquid Freezer 120 Recensione

Gallery e Analisi

Sobrio e total black il look del Liquid Freezer, il tutto impreziosito dal massiccio radiatore da circa 5cm. Primo impatto molto positivo per qualità costruttiva e design.

IMG_1033

IMG_1034

Molte bello alla vista il logo dell’azienda in bianco sul nero lucido del cover in plastica, crea un’effetto specchio molto elegante. Ricordiamo che per contenere i costi di produzione ed offrire un prodotto (anche) economico oltre che prestante, l’intera scocca è in plastica.

IMG_1035

Dal retro esce il connettore 3 Pin per il collegamento della pompa, perfettamente integrato e nascosto per essere invisibile una volta installato.

IMG_1036

La piastra in rame con forma e levigatura concentrica favorisce una dissipazione ottimale della CPU, le dimensioni e la lavorazione sono buone.

IMG_1038

IMG_1039 IMG_1044

Buona la fattura del raccordo fisso di giunzione tra il tubo ed il radiatore/pompa e fantastici i tubi in neoprene dal sottile spessore e altissima flessibilità. Come si vede in foto, sono capaci di girare e posizionarsi a proprio piacimento.

IMG_1045

Il radiatore è abbastanza massiccio considerando i 49mm di spessore, sicuramente meno pratico al montaggio ma in termini di prestazioni compenserà. Munito di predisposizione per doppia ventola (incluse entrambe).

IMG_1040

IMG_1041 IMG_1043

IMG_1042

Lateralmente vi è apposto un adesivo dal produttore con le certificazioni ed i consumi: 2.0W su voltaggio 12VDC. Asetek è un’azienda leader nella costruzione di AIO.

IMG_1046

Maneggiando non abbiamo avuto alcun problema o notato scarsa affidabilità nei materiali utilizzati.

Indice