Home / Recensione / ASRock X99 Taichi Recensione

ASRock X99 Taichi Recensione

Conclusione

asrock_logo

Il design è unico.
La colorazione bianca e nera unita, un’estrema cura per i dettagli ed i disegni/ingranaggi che si fondono con la Armor laterale bianca sul PCB in zaffiro nero con condensatori Nichicon 12K color oro, rendono la Taichi unica ed affascinante.
Tanto di cappello ad ASRock per questa motherboard; chapeau!

Qualità dei materiali e dei componenti davvero alta.
Ogni componente utilizzato è di alta qualità, il PCB è ulteriormente migliorato, le PCI Steel sono solidissime e belle da vedere e per concludere sotto il dissipatore in alto si scorge la generosa sezione di alimentazione a 12 Fasi Digi Power 60A che, in abbinate all’OC Socket X, consentono di ottenere il massimo in Overclock.
In mano il prodotto trasmette un senso di robustezza e nell’utilizzo, soprattutto con OC al sistema, estrema stabilità.

Features particolari sono l’HB Bridge SLI per sfruttare al meglio lo SLI di GTX 1070 e GTX 1080 incluso nel bundle, le due porte Intel Gigabit LAN abbinate al Wi-Fi dual band integrato, la sezione audio è l’accurata Purity Sound 3 e per concludere il doppio slot M.2 Ultra per SSD di nuova generazione.

Nel dettaglio troviamo anche un’interessante connettore per CPU Fan con amperaggio maggiorato per sfruttare al meglio pompe di impianti custom loop a liquido, contatti dorati nelle PCI Express 1 e 2 (dove si andrà a fare un’eventuale SLI o CrossFire) ed una frequenza delle RAM in Quad Channel fino a 3300 garantita (dal BIOS si scorge però una velocità fino a 4000 Mhz…).

Non assegniamo il massimo voto solo per la connettività del pannello posteriore che non è munito di moltissime porte USB, anche se nel complesso ed utilizzando quelle degli Hub si ha un numero discreto di porte disponibili.
ASRock ha svolto un’ottimo lavoro, creando un prodotto eccezionale e dal design unico ad un prezzo davvero interessante! Si trova su Amazon a “soli” 300€ al seguente LINK 

Voto

VOTO 4,5

Award

Indice