Home / Recensione / Asus GeForce GTX 970 STRIX Recensione

Asus GeForce GTX 970 STRIX Recensione

Dissipatore, Reparto alimentazione e PCB

Cominciando dicendo che come si vede dalle foto della pagina precendente Asus ha scelto di inserire un solo connettore da 8 Pin ( non fornito in dotazione ) invece dei 2 da 6 Pin scelti da altre case, a livello di alimentazione non cambia nulla sono sempre 150 Watt + i soliti 75 Watt forniti dalla scheda madre.

Il dissipatore utilizzato è il rodato DirectCU II modificato a dovere per dissipare al meglio queste GPU, senza modifica della curva della ventola riesce infatti a tenere la scheda sotto i 68 gradi, i tagli alla frequenza della GPU sono infatti dovuti al PT, per i test in OC infatti quest’ultimo  riesce in tranquillità a raffreddare la scheda senza modifica alla curva, se la si modifica si riesce a tenere la GPU anche sotto i 64 gradi.

o6cei5k5zUuKbvfF_setting_fff_1_90_end_500.png

Per quanto riguada il PCB è completamente Custom e vanta un sistema di gestione delle ventole innovativo, fino a 68 gradi infatti le ventole sono completamente ferme, quindi si può giocare a giochi non molto pesanti a 0 Decibel, poi la ventola eviterà di superare tale soglia.

Per quanto riguarda il sistema di Alimentazione i VRM sono del tipo DIGI+ a 6 fasi, Asus dichiara maggiore efficienza e prestazioni, inoltre c’è una riduzione di rumore.

IMG_0003 IMG_0004

IMG_0005

 

IMG_0006

IMG_0007

 

Dai test effettuati questa scheda regge tranquillamente i 1500 Mhz a voltaggio di Default, anhe a livello di rumore è una delle migliori custom che ho avuto sotto mano.

Check Also

PhysX, scheda video dedicata? Ne vale pena?

Dissipatore, Reparto alimentazione e PCBUna delle curiosità che attrae alcuni gamers ciclicamente è la questione …