Home / Recensione / Be Quiet! Dark Base Pro 900 Orange Rev.2: cosa altro si può volere da un case?! Recensione

Be Quiet! Dark Base Pro 900 Orange Rev.2: cosa altro si può volere da un case?! Recensione

Il case all’interno

Rimuoviamo l’enorme vetro temperato e andiamo ad ammirare l’interno del case. 

Lo spazio è enorme, non avrete nessun tipo di problema a montare schede video custom, grossi AIO, grossi custom Loop o qualsiasi altra cosa vi passi per la testa. La modularità vi permetterà di eliminare i bay da 5.25 se non li usate o di riempire completamente quella zona di HDD grazie alle tante slitte presenti in bundle.

Il case arriva con tre ventole da 140 MM in bundle e come vedremo anche un ottimo controller, non avrete di che preoccuparvi lato flusso d’aria.

Il copri PSU è modulare. Andrete a rimuovere i pannellini qualora decidiate di utilizzare o meno quella specifica zona.

Il pannellino sul frontale monta un pannello fono assorbente come anche la paratia laterale non finestrata. Sempre in questa zona troviamo i comandi del controller fan. Nulla è stato lasciato al caso o messo in zone dove avrebbe turbato in qualche maniera il design il case. Rimossa questa zona potremmo andare a rimuovere le ventole, installare radiatori o fare quello che preferiamo. In questa zona risiedono due enormi filtri anti polvere, uno installato sul fondo del case e rimovibile dal frontalino e l’altro che si occupa delle ventole frontali. Apritevi le foto per apprezzarne la perfetta progettazione.

Rimossa la paratia laterale, che come dicevo poco prima è dotata di un grosso pannello fono assorbente, accediamo al retro del case. Al centro della scheda è presente il controller fan e al suo fianco il bay da 2.5. L’altro bay lo troverete sul copri PSU rimuovendo l’apposito settore. Sul fondo, che non è il fondo, andremo ad installare il nostro PSU e a gestire i suoi cavi. Sulla sinistra troviamo la zona progettata dal produttore per lo storage. In bundle troviamo una moltitudine di slitte che vengono fissate sulla sinistra rimuovendo i coperchi in plastica. Questa zona vi permette di decidere, piano per piano, se montare una slitta oppure se lasciare i comodi tappi per evitare di mostrare il buco. 

Anche sul fondo è possibile montare due ventole per massimizzare il flusso d’aria. Come dicevo poco prima non c’è zona non studiata per ottenere veramente il massimo da questo prodotto. La personalizzazione è tra le più avanzate mai viste.

Indice