Home / Recensione / Be Quiet Dark Rock Pro 4. Recensione

Be Quiet Dark Rock Pro 4. Recensione

Gallery

La forma delle due torri ci lascia comprendere come il produttore sia stato attento alle RAM, sempre più alte ed ingombranti che spesso rendono ostico montare dissipatori cosi grandi.

Sette enormi heatpipe sono incaricati di distribuire il calore lungo tutta la superficie lamellare dalla base. Anche questa presenta delle alette per massimizzare la dispersione del calore prodotta dalla CPU.

Una delle cose che più mi ha lasciato a bocca aperta sono i due tappi che si avvitano nella piastra superiore che unisce le due torri.
Questi vengono rimossi quando dovrete installare il dissipatore, utilizzando il cacciavite in dotazione, per poi essere reinseriti a lavoro svolto. Sono uno a cui le chicche piacciono sempre.

Come potete ammirare dalle foto della superficie di contatto il produttore è stato veramente attento a tutti i particolari, anche nelle parti meno a vista.

Le due ventole sono delle Silent Wings 3 120mm PWM e Silent Wings 135mm PWM, il produttore dichiara una rumorosità massima di 24.3dB(A), un dato molto più che accettabile.

Indice