Home / Recensione / Be Quiet! Pure Base 500: tanta qualità ad un ottimo prezzo. Recensione

Be Quiet! Pure Base 500: tanta qualità ad un ottimo prezzo. Recensione

Case in funzione

Di seguito qualche scatto delle diverse zone dedicate allo storage. Parliamo comunque di molteplici possibilità che complessivamente rendono questo case lato storage molto capiente. E soprattutto, anche se occupassimo tutti gli slot, non ci troveremmo davanti ad un case pieno ed impossibile da gestire. Anche i dischi da 2.5 pollici che potrete montare sul frontale risultano perfettamente integrati con tutto il resto e la placchetta con la scritta Be Quiet! copre perfettamente i cavi.

Il PSU deve essere prima bloccato all’apposito sistema d’ancoraggio, poi dovrete inserirlo nel case dal retro e non lateralmente come di solito succede con la maggioranza dei case.

Il retro del case si presta molto all’ordine, sia grazie alle fascette in velcro sia grazie allo spazio nella parte inferiore. La slitta per gli HDD può essere montata in due posizioni differenti, sceglierete quella più adatta a voi a seconda di cosa monterete sul frontale.

Montiamo l’hardware cosi da poter apprezzare le dimensioni interne del case. Come potete ben vedere avrete a disposizione veramente molto spazio per la GPU. Se dovrete montare un AIO da 360 MM sul frontale monterete le ventole all’esterno del case per poi coprirle con il pannello frontale, cosi come è montata la ventola fornita dal produttore.

Chiudiamo il retro del nostro case, potete apprezzare sulla destra come venga gestita la questione SSD o HDD da 2.5 in questa zona. Il rialzo con la scritta Be Quiet! permette di nascondere completamente i cavi delle periferiche d’archiviazione.

Montiamo il vetro temperato e apprezziamo il risultato finale. Case di bella fattura senza illuminazione RGB sono più che possibili.

Indice